Vite avventurose

Charles Steedman fu uno di quei personaggi da leggenda degni di farci un romanzo vittoriano o una soap opera moderna. Inglese, aveva imparato a nuotare a quindici anni da autodidatta e a diciotto era diventato atleta professionista. Si era istruito da solo, aveva imparato il latino, la matematica e per campare tra l’altro aveva disegnato carte geografiche e costruito pianoforti. Ad un certo punto partì per l’Australia, viaggio quanto mai avventuroso e futuro incerto. Si rivede nuotatore campione dello stato del Victoria e poi secondo in un campionato mondiale del 1858 (tutte le gare erano campionati e potevano chiamarsi mondiali). Tra l’altro scrisse il primo libro di nuoto da tecnico, The manual of swimming, per spiegare agli altri la propria tecnica. Una vera perla.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Stefano Morini verso il Sette Colli: "Una manifestazione da onorare. I miei atleti devono andare forte"

Stefano Morini verso il Sette Colli: ...

Porte chiuse? Nessun problema. Non ci sarà il pubblico allo Stadio del Nuoto, ma la piscina più bella del mondo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu