Concluso il Merano Cool Swim Meeting

RISULTATI DAY 1  – RISULTATI DAY 2 – RISULTATI DAY 3

TERZA GIORNATA

Terza giornata all’insegna dei campioni azzurri al Cool Meeting – Nuovi record di Bianchi, De Tullio, Scozzoli e Carraro – 20 record in tre giorni al Lido di Merano

I campioni del nuoto azzurro hanno illuminato anche la terza e ultima giornata della quarta edizione del Cool Swim Meeting di Merano. Marco De Tullio, Ilaria Bianchi e la coppia Fabio Scozzoli e Martina Carraro hanno stabilito altri record della manifestazione a poche settimane dai mondiali di Gwangju in Corea (21-28 luglio), manifestazione clou del 2019 a un anno dai giochi olimpici di Tokio.

Martina Carraro

La Bianchi, che aveva ottenuto il pass mondiale al recente Sette Colli dopo il record sui 50 farfalla di sabato (56,86) stamattina ha vinto anche la sua gara preferita, i 100 farfalla. In 59,74 è la prima donna a scendere sotto il minuto al Cool Meeting. “Non è un tempo degno, ovviamente mancano due settimane e mezzo al mondiale. Ero contenta di gareggiare anche oggi. Questa era l’ultima competizione prima della Corea. Merano mi piace tantissimo. Si gareggia circondata dalle montagne, non succede spesso. La piscina è bellissima”, ha detto la Bianchi a fine gara.

Ilaria Bianchi

Entusiasta di Merano anche Marco De Tullio dopo la sua prima esperienza in Alto Adige. “Siamo in ritiro qui da lunedì, la città è molto bella, la vasca mi piace molto”, ha detto la promessa del nuoto azzurro, che a Gwangju scenderà in acqua nei 400 stile dopo l’argento ai mondiali juniores del 2018. “Sarà completamene diverso, il livello giovanile è un conto. Prendo i mondiali per fare esperienza. Difficile fare il mio record perché nuotiamo la mattina, ma ci provo lo stesso”. Stamattina a Merano De Tullio ha vinto sui 100 farfalla con il nuovo record del meeting (55,02), nel pomeriggio ha bissato il successo nei 800 s tile libero, per la prima volta in programma a Merano in versione maschile ottenendo un tempo sotto gli otto minuti (7.57,81). In campo femminile Martina Rita Caramignoli ha concesso il bis dopo la vittoria nei 400 stile e ha conquistato anche la gara sui 800 stile con il nuovo record della manifestazione in 8.46,62. “Era una settimana intensa, adesso vado a casa a riposarmi”, ha detto la Caramignoli, che dal 2018 non si allena più a Ostia ma con Germano Proietti e le Fiamme Oro a Roma.

Martina Caramignoli

Non hanno deluso certamente Fabio Scozzoli e Martina Carraro. Dopo i successi di venerdì nei 100 rana con i rispettivi record del meeting i due azzurri domenica pomeriggio hanno fatto registrare record della manifestazione anche nei 50 rana a pochi giorni dalla partenza per la Corea. Scozzoli ha vinto in 27,75 davanti a un Andrea Toniato (28,04) che non ci stava a perdere, la Carraro ha dominato in 30,81. Fabio non era del tutto contento: “Il tempo non è un granché, ultimamente faccio fatica ad essere veloce”. Soddisfatta invece la Carraro: “Era importante rimanere sotto i 31 dopo il duro lavoro degli ultimi giorni”.

Podio 50 rana – Andrea Toniato, Fabio Scozzoli, Zanetti Marco

L’ultima giornata si era aperta con le vittorie di Camilla Simicich (30,48) e Mattia Alessandro (27,51) nei 50 dorso, a seguire si sono imposti Nicole Santuliana (5.03,45) e Andrea Filadelli (4.36,81) nei 400 misti. Nei 200 dorso del pomeriggio il primo posto è andato rispettivamente con un nuovo record della manifestazione a Sara Muzatsinda (2.18,62) e Mattia Alessandro (2.06,52) che aveva nuotato un nuovo record del Cool Meetig già sabato nei 100 dorso. In chiusura di giornata altri due record provinciali per le due staffette del SSV Bozen. Sia i maschi in 1.39,39 che le femmine in 1.50,58 hanno migliorato i precedenti primati altoatesini di 77 centesimi rispettivamente di sette decimi. Nei tre giorni del weekend meranese si sono registrati ben 20 nuovi record nelle 34 gare individuali in programma. Il comitato organizzatore con il presidente Walter Taranto in testa alla fine poteva essere solamente contento. Oltre 500 atleti con più di 2300 presenze gara vogliono dire record per il Cool Meeting, che in futuro vorrà crescere ulteriormente.


 

SECONDA GIORNATA

Gabriele Detti

Detti senza rivali nei 1500 stile al Cool Meeting di Merano – Frigo sotto i 50 secondi nei 100 stile – Doppia rivincita per la Letrari

A due anni dai mondiali di Budapest Gabriele Detti questo pomeriggio nella seconda giornata del Cool Swim Meeting di Merano e tornato a disputare una gara sui 1500 stile libero in vasca lunga. Un ultimo test in vista dei mondiali del 2019 che scatteranno fra tre settimane a Gwangju in Corea, dove il livornese è atteso in due gare individuali (400 e 800 stile). Grande caldo e grande pubblico anche nella seconda giornata di gare. Detti dopo la vittoria venerdì pomeriggio sui 400 stile (3.49,02) in chiusura dello stage in Alto Adige davanti al suo coach Stefano Morini ha nuotato in solitaria in 14.57,03, un tempo di tutto rispetto che sorprende il campione toscano: “Mi aspettavo un 15.10, ma sentivo di stare bene e lo avevo detto al Moro (coach Morini) prima di partire, anche se è una gara che non farò ai mondiali”. Anche le donne per la prima volta a Merano hanno affrontato i 1500 stile. Hanno fatto gara tra di loro Alisia Tettamanzi (vincitrice in 16.25,74) e Martina Rita Caramignoli (16.37,72).


Alisia Tettamanzi

Dopo le due sconfitte di venerdì nei 50 stile (gara individuale e australiana) contro Giorgia Biondani la beniamina di casa Laura Letrari è tornata a vincere a Merano. Nonostante la grande rimonta della Caramignoli nel finale la brissinese in mattinata è riuscita a imporsi nei 200 stile in 2.03,71 . “Non è il tempo che speravo di fare, ma è meglio del 2.04 fatto registrare al Sette Colli. Ci tenevo proprio a vincere davanti al pubblico di casa”, ha detto la Letrari, che nel pomeriggio ha fatto doppietta vincendo anche i 100 stile in 56,35 in rimonta su Giorgia Biondani (56,45) cancellando in parte le brutte prestazioni del Sette Colli. “Non erano gare importantissime quelle del Cool Meeting a Merano, ma è sempre bello gareggiare in casa e ho trovato buone sensazioni per il resto della stagione estiva, che terminerà con gli assoluti in lunga a Roma”, ha detto la 30-enne di Bressanone, che scende in acqua per l’Esercito e la Bolzano Nuoto.

I 100 stile maschili sono andati al favorito Manuel Frigo (nella foto sopra). A pochi giorni dalla partenza per i mondiali il portacolori del Team Veneto è il primo a scendere sotto il muro dei 50 secondi a Merano. Frigo ha vinto in 49,70 davanti al bomber Marco Orsi (50,39) e si è ritenuto soddisfatto. “Arrivo dal Sette Colli, il tempo si prospetta bene per i mondiali. Con la staffetta4 x 100 in Corea puntiamo alla finale. Nella gara individuale voglio almeno migliorarmi”, ha detto Frigo a fine gara.

Vanno a Mattia Zuin i 200 stile maschili. In 1.49,28 sfiora il record della manifestazione di Gabriele Detti del 2017 di soli quattro centesimi. Secondo il suo compagno di allenamento a Ostia, Marco De Tullio (1.50,77) in gara al mondiale nei 400 stile libero. Tempo di tutto rispetto per Ilaria Bianchi a tre settimane dai mondiali di Gwangju sui 50 farfalla. Dopo la bella prestazione al Sette Colli (26,38) l’ex campionessa mondiale è riuscita nuovamente a rimanere sotto i 27 secondi (26,86), “A Roma ho fatto il mio migliore 50 delfino dopo tanti anni. Volevo stare sotto i 27 anche a Merano che per me non è mai facile. Ai mondiali probabilmente farò due gare. Per andare a medaglia ci vorrà un 56”. Paride Pipitone ha vinto in campo maschile in 25,65 davanti a Jacopo Fantinato (25,67) e Leonardo Valentini (25,94). Record della manifestazione per Camilla Simicich nella vittoria sui 100 dorso in 1.04,03 davanti alla Biondani (1.05,65). I 100 dorso in campo maschile vanno a Mattia Alessandro in 57,95.


Mattia Zuin

Bella vittoria in casa per Julia Berger. La meranese dello Sportclub Meran conquista i 200 rana con il nuovo record del meeting in 2.37,84. Fa altrettanto Marco Zanetti in campo maschile con il suo tempo di 2.18,93. Successo per la Germania nei 200 misti femminili. Se gli aggiudica Julia Titze in 2.21,02. Luca Amadei trionfa nella gara maschile in 2.09,14. La giornata si chiude con un record provinciale della staffetta maschile dell’ SSV Bozen, che nei 4 x 50 misti in 1.51,42 migliora il precedente record di due decimi.

Sono sei gli azzurri presenti al Cool Swim Meeting che andranno in Corea per i mondiali. Una bella soddisfazione per gli organizzatori del meeting meranese giunto alla sua quarta edizione. Sono presenti oltre 500 atleti con più di 2300 presenze gara nella tre giorni al Lido di Merano. Domenica ultima giornata a partire dalle ore 9.30.

il programma di domani

Domenica, 30 giugno, ore 9.30:

50 dorso – 400 misti – 100 farfalla

Intervallo di 90 minuti

50 rana – 200 dorso – 800 stile libero – 4 x 50 stile libero

 


 

PRIMA GIORNATA

Due anni fa Gabriele Detti è partito da Merano e poche settimane dopo ha vinto l’oro mondiale a Budapest sui 800 stile libero. A due anni di distanza è tornato oggi pomeriggio al Cool Swim Meeting di Merano. Dopo una settimana di duro lavoro in Alto Adige il 24-enne di Livorno si è imposto nei 400 stile in 3.49,02 mettendo in fila i suoi compagni di allenamento a Ostia, Marco De Tullio (3.51,39) e Mattia Zuin (3.54,16). “Il tempo sinceramente non mi interessava più di tanto, Questo è un tempo che posso nuotare in allenamento tre, quattro volte di fila. Ci siamo allenati anche stamattina. Va bene così”. Detti domani a Merano scenderà in acqua nei 1500 stile libero. La testa è già al mondiale coreano, dove Detti cercherà di difendere i risultati del 2017. “Importante è andare in Asia, nuotare forte e divertirsi. Non ho mai fatto pronostici, non inizierò certo oggi”.

Duello entusiasmante tra anche nei 400 stile femminili. La spunta Martina Caramignoli con il nuovo record della manifestazione in 4.14,24 (precedente di Erica Musso 4.16,83) davanti a Alisia Tettamanzi (4.15,60) convocata per le Universiadi a Napoli. Due record del meeting si registrano anche nei 100 rana. In campo femminile Martina Carraro a una settimana dal Sette Colli si impone in 1.07,67 e si ritiene soddisfatta: “Abbiamo iniziato a ricaricare questa settimana, mancano 20 giorni ai mondiali. Mi piace qui a Merano. In Corea punto di fare tutte due le finali, vale a dire 50 e 100 rana”. Bel secondo posto per la meranese Julia Berger dello Sportclub in 1.11,24. Concento della sua prestazione anche Fabio Scozzoli, che vince in 1.00,89 davanti a Andrea Toniato (1.02,39). “Un buon tempo considerato che fino a ieri abbiamo lavorato sodo. Il risultato ideale ai mondiali sarebbe di centrare entrambe le finali”.

Nei 50 stile libero le vittorie vanno a Giorgia Biondani e a Federico Bocchia. La Biondani in 25,63 riesce a spuntarla sulla brissinese Laura Letrari (25,98). Bocchia in una gara spettacolare alla fine non ha rivali, tocca in 22,19 e mette in fila Manuel Frigo (22,73) e Marco Orsi (22,77). I 200 delfino vanno a Desy Zanco (2.19,26) del Team Veneto e a Alush Telaku della rappresentativa della Liguria in 2.10,77.

Federico Bocchia


Marco Orsi

Sono sei gli azzurri presenti al Cool Swim Meeting che andranno in Corea per i mondiali. Una bella soddisfazione per gli organizzatori del meeting meranese giunto alla sua quarta edizione. Sono presenti oltre 500 atleti con più di 2300 presenze gara nella tre giorni al Lido di Merano. Sabato si torna in acqua dalle ore 10.

il programma di domani

Sabato, 29 giugno, ore 10:

50 farfalla – 200 stile libero – 100 dorso

Intervallo di 90 minuti

200 misti – 100 stile libero – 200 rana – 1500 stile libero – 4 x 50 misti

Domenica, 30 giugno, ore 9.30:

50 dorso – 400 misti – 100 farfalla

Intervallo di 90 minuti

50 rana – 200 dorso – 800 stile libero – 4 x 50 stile libero

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu