Universiadi concluse. Italia sesta nel medagliere.

Cala il sipario sulla piscina Felice Scandone di Napoli per le XXX Universiadi. Con le nostre 11 medaglie (1 oro, 6 argenti, 4 bronzi)  siamo sesti nel medagliere del nuoto, dominio fra le corsie degli Stati Uniti con 40 medaglie, seguono Giappone (20) e Russia (18). XXXI edizione a Chengdu in Cina nel 2021.

Il sipario sulla Scandone si alzerà nuovamente il 12 ottobre in occasione della tappa italiana del circuito International Swimming League.

Photo © Andrea Masini/Deepbluemedia/Insidefoto

RISULTATIMEDAGLIERE

MEDAGLIE AZZURRI

ORO (1)

  • 50 dorso – Silvia SCALIA 27.92

ARGENTO (6)

  • 400 stile libero – Linda CAPONI 4.10.53
  • 4X200 stile libero uomini – Italia 7.10.43
    • ZUIN Mattia 1.48.36
    • CIAMPI Matteo 1.47.03
    • PROIETTI COLONNA Alessandro  1.48.72
    • DI COLA Stefano  1.46.32
  • 400 stile libero – Matteo CIAMPI 3.50.04
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.42.51
    • BIAGIOLI Paola – 55.75
    • ORIGLIA Gioelemaria – 55.72
    • VERONA Giulia – 55.52
    • PEZZATO Aglalia – 54.68
  • 1500 stile libero – Alessio OCCHIPINTI 15:07.36
  • 4 x 200 stile libero – Italia 7:59.68
    • CAPONI Linda 1:58.97
    • BIAGIOLI Paola 2:00.48
    • SCARABELLI Alice Antonia 1:58.83
    • ONGARO  Sara 2:01.40

BRONZO (4)

  • 400 misti – Ilaria CUSINATO 4.40.18
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.15.91
    • VENDRAME Ivano – 48.91
    • BORI Alessandro – 48.87
    • NARDINI Davide – 49.10
    • IZZO Giovanni – 49.03
  • 200 stile libero – Stefano DI COLA – 1.47.86
  • 100 dorso- Silvia SCALIA – 1:00.43

RIFERIMENTI

#studentathlete


Giorno 7 –  UNIVERSIADI CONCLUSE

Italia sesta nel medagliere con 11 medaglie. Caponi d’argento nei 400 stile libero.

Sintesi del pomeriggio

Splendido argento per Linda Caponi nei 400 stile libero (4.10.53) con passaggio a metà gara in 2.02.20. Per lei è il secondo argento di questa Universiade dopo quello conquistato con la staffetta 4×200. Oro agli Stati Uniti conla Meitz (4.05.80). Italia a quota 11 medaglie.

Podio 400 stile libero donne

200 farfalla donne con le azzurre Ilaria Cusinato e Alessia Polieri che nuotano rispettivamente 2.09.47 e 2.09.50, per la quarta e la quinta posizione a pochi centesimi dal bronzo della giapponese Mochida (2.09.38). Oro di specialità all’americana Luther (2.07.92).

Pier Andrea Matteazzi nei 400 misti non riesce a migliorare il crono fatto registrare al mattino (4.18.18) al touch finale è sesto con 4.19.07. Vince il giapponese Ykari con 4.12.94.

L’azzurra Nicoletta Ruberti nella finale dei 50 stile libero, vinta dall’americana Perry (25.08), chiude in settimana posizione (25.37). Lo sprint universitario al maschile se lo aggiudica l’inglese Cumberlidge (21.97).

I 50 metri rana femminili vanno alla brasiliana Alves con 30.73.

La 4X100 mista maschile è settima (3.36.71) con Emanuel Turchi (55.51), Federico Poggio (1.00.36), Alberto Razzetti (51.91) e Ivano Vendrame (48.93). Vincono neanche a dirlo gli americani (3.33.02) con il liberista Apple che vince il suo quinto oro della manifestazione. Nelle medesima prova al femminile le nostre azzurre sono state squalificate pare per l’ultimo cambio irregolare, vincono sempre gli Stati Uniti (3.59.77).

 

POMERIGGIO RISULTATI

  • F 50 stile libero donne – 7) Ruberti 25.37 – 1) Perry USA 25.08
  • F 50 stile libero uomini – 1) Cumberlidge GBR 21.97
  • F 50 rana donne – 1) Alves BRA 30.73
  • F 200 farfalla donne –  4) Cusinato 2.09.47 – 5) Polieri 2.09.58 – 1) Luther USA 2.07.92
  • F 400 misti uomini – 6) Matteazzi 4.19.07 – 1) Ikary JPN 4.12.54
    • F 400 stile libero donne – 2) Caponi 4.10.53 – 1) Meitz USA 4.05.80
  • F 4×100 mista donne – Italia squalificata – 1) USA 3.59.77
    • Scalia 1.01.38
    • Fangio 1.08.82
    • Greco 59.81
    • Biagioli  —-
  • F 4×100 mista uomini – 7) Italia 3.36.71 – 1) USA 3.33.02
    • Turchi 55.51
    • Poggio 1.00.36
    • Razzetti 51.91
    • Vendrame 48.93

Sintesi batterie.

4×100 mista femminile e maschile in finale. Le ragazze hanno il quarto tempo (4.06.07). Scalia (1.02.28), Fangio (1.09.06), Greco (59.94), Biagioli (54.76). Stati Uniti inarrivabili, 4.00.12. Gli azzurri accedono con il settimo crono (3.38.13). Turchi (55.73), Poggio (1.00.89), Razzetti (52.39) e Vendrame (49.12)

Linda Caponi è in finale nei 400 stile libero con il quinto tempo (4.15.74), sedicesima Alisia Tettamanzi (4.20.47).

Nei 400 misti uomini accesso in finale per il nostro portacolori Pier Andrea Matteazzi con il quarto tempo delle qualifiche (4.18.18), ventottesima piazza per Lorenzo Glessi (4.30.52).

MATTINO  – RISULTATI

  • 400 stile libero donne – 5) Caponi 4.15.74 Q – 16) Tettamanzi 4.20.47
  • 400 misti uomini – 4) Matteazzi 4.18.18 Q – 28) Glessi 4.30.52
  • 4×100 mista donne – 4) Italia 4.06.07 Q
    • Scalia –  1.02.28
    • Fangio 1.09.06
    • Greco 59.94
    • Biagioli 54.76
  • 4×100 mista uomini – 7) Italia 3.38.13 Q
    • Turchi 55.73
    • Poggio 1.00.89
    • Razzetti 52.39
    • Vendrame 49.12

 


Giorno 6 – L’ORO DI NAPOLI (10)

Una bella sesta giornata di gare. Domani l’epilogo del nuoto alle XXX Universiadi in svolgimento presso la piscina Felice Scandone di Napoli. #studentathlete

La sintesi della giornata odierna.

FINALI

Prova maiuscola per la dorsista Silvia Scalia che vince i 50 metri e porta a casa Italia l’unico metallo che ancora mancava, l’Oro. L’azzurra con un ottimo 27.92 ha la meglio sull’americana Haan (28.02) e sull’australiana Mcdonell (28.25), la nostra portacolori si porta a soli 3 centesimi dal suo attuale primato italiano di specialità (27.89). #roadtogwangju

FINALE 50 DORSO DONNE

Straordinario argento per la nostra 4×200 maschile (7.10.45), testa a testa per la vittoria finale fra Italia e Stati Uniti , vincono gli americani  (7.09.77), Australia di bronzo (7.14.75). Questo il quartetto azzurro con alcune frazioni lanciate di assoluto rilievo.  Mattia Zuin (1.48.36), Matteo Ciampi (1.47.03), Alessio Proietti Colonna  (1.48.72) e Stefano Di Cola  1.46.32.

FINALE 4X200 MASCHILE AL MINUTO 14’21”

Emanuel Turchi dopo una solida progressione cronometrica dei 200 dorso fra batterie (1.59.43) e semifinali (1.58.79) non riesce a fare meglio questo pomeriggio in finale, chiude la prova in 2.00.06 per l’ottava posizione. Sul gradino più alto del podio l’americano Kats (1.55.65).

Sesta posizione per la ventiduenne lombarda Alisia Tettamanzi negli 800 stile libero (8.42.20), nella qualifiche aveva ottenuto il miglior crono (8.41.18), vince la giapponese Kobori (8.34.30). I 100 farfalla uomini sono del giapponese Ishikawa con il crono di 52.05, peccato per l’assenza dell’azzurro Christian Ferraro che ha vinto (52.35) lo swim-off per essere prima riserva in finale. Le duecentiste azzurre Linda Caponi e Alice Scarabelli chiudono la finale con il quinto e il sesto posto rispettivamente (1.59.24) e (2.00.51), oro all’americana De Loof (1.57.62).

Il russo Prigoda vince la finale dei 50 rana nuotando sotto i 27 secondi (26.99).

SEMIFINALI

Le azzurre Alessia Polieri e Ilaria Cusinato guadagnano la finale dei 200 farfalla nuotando 2.10.27 e 2.10.63, sono quinta e sesta. Lo sprinter Giovanni Izzo si ferma alle semifinali con la quattordicesima prestazione (22.60). Nicoletta Ruberti guadagna la sua prima finale internazionale chiudendo le semifinali dei 50 stile libero in settima posizione (25.43), undicesima l’azzurra Aglaia Pezzato (25.73).

Italia quinta nel medagliere del nuoto.

Domani l’ultima giornata del nuoto alle XXX Universiadi in svolgimento presso la piscina Felice Scandone di Napoli.

Segue la sintesi dei risultati odierni.

POMERIGGIO  – RISULTATI
  • F 800 stile libero donne – 6) Tettamanzi 8.42.20 1) Kobori JPN 8.34.30
  • SF 50 rana donne – 1) Alves BRA 30.73
  • F 100 farfalla uomini – 1) Ishikawa JPN 52.05
  • F 200 stile libero donne – 5) Caponi 1.59.24 6) Scarabelli 2.00.51 1) De Loof 1.57.62
  • SF 50 stile libero uomini – 14) Izzo 22.60
  • F 50 dorso donne – 1) Scalia 27.92
  • F 200 dorso uomini – 8) Turchi 2.00.06 – 1) Kats USA 1.55.65
  • SF 200 farfalla donne – 3) Polieri 2.10.27 Q – 4) Cusinato 2.10.63 Q
  • F 50 rana uomini – 1 Prigoda RUS 26.99
  • SF 50 stile libero donne – 7) Ruberti 25.43 Q – 11) Pezzato 25.73
  • F 4X200 stile libero uomini – 2) Italia 7.10.43
    • Zuin 1.48.36
    • Ciampi 1.47.03
    • Proietti Colonna  1.48.72
    • Di Cola  1.46.32

Sintesi della mattina

MATTINO  –RISULTATI

  • 50 rana donne – 21) Fangio 32.26 – 24) Foffi 32.38
  • 50 stile libero uomini – 16) Izzo 22.76 Q
  • 200 farfalla donne – 6) Cusinato 2.12.31 Q 8) Polieri 2.13.02  Q
  • 50 stile libero donne – 12) Ruberti 25.86 Q – 14) Pezzatto 25.91 Q
  • 4X200 stile libero uomini – 3) Italia 6.16.97 Q
    • Zuin 1.48.24
    • Proietti Colonna 1.49.62
    • Di Cola 1.50.49
    • Ciampi 1.48.62
  • 100 farfalla uomini spareggio – 1) Ferraro 52.45 (R)

 


Giorno 5 – Centesimi di troppo.

Giornata caratterizzata da quei centesimi di troppo per finali e medaglie.

FINALI

Soli due centesimi di secondo tengono ai piedi del podio Matteo Lamberti negli 800 stile libero, il giovane azzurro è quarto con 7.58.29 contro il 7.58.27 che vale al polacco Zaborowsky la medaglia di bronzo. Vince la prova il russo Nikitin in 7.56.25.

Francesca Fangio chiude in sesta posizione la finale dei 200 rana (2.25.80) ripetendo una prestazione sulla falsa riga di quella realizzata in semifinale ieri (2.25.75), oro alla sudafricana Schoenmaker (2.22.92).

Nella finale dei 100 stile libero uomini vinta dall’americano Apple (48.01) il nostro Ivano Vendrame nuota sotto i 49 secondi ma rimane ai piedi del podio (48.87).

La sudafricana Lovemore si aggiudica i 100 farfalla (58.74).

SEMIFINALI

Accedono alla finale dei 200 stile libero entrambe le azzurre in gara, Linda Caponi con il quarto tempo (1.59.42) e Alice Antonia Scarabelli con l’ottavo (2.00.84).

NeI 100 farfalla uomini i primi dieci atleti sono raccolti in un differenziale di soli 0,71 secondi, Alberto Razzetti è nono con il personale (52.76) e sarà prima riserva per la finale di domani, l’altro azzurro in gara Christian Ferraro è decimo a pari-merito con il turco Ayar (52.82) e dovranno valutare la disputa dello spareggio per determinare la seconda riserva per la finale, fatto salvo la rinuncia di uno dei due atleti.

Silvia Scalia vola in finale con il secondo tempo dei 50 dorso (28.28).

Emanuel Turchi centra la finale dei 200 dorso (1.58.79) mentre Luca Mencarini per la finale dovrà effettuare lo spareggio con il coreano Lee, per entrambi il crono di 1.59.01.

Alessandro Pinzuti chiuda le semifinali dei 50 rana in nona posizione (27.78), anche lui sarà prima riserva per la finale di domani.

Giorno 5

POMERIGGIO  –RISULTATI

  • F 800 stile libero uomini – 4) Lamberti 7.58.29
  • SF 200 stile libero donne – 4) Caponi 1.59.42 Q  – 8) Scarabelli 2.00.84 Q
  • SF 100 farfalla uomini –  9)   Razzetti 52.76 (R) – 10) Ferraro 52.82 (SP)
  • F 200 rana donne  – 6) Fangio 2.25.80
  • F 100 stile libero uomini – 4) Vendrame 48.87
  • SF 50 dorso donne – 2) Scalia 28.28 Q
  • SF 200 dorso uomini – – 7) Turchi 1.58.79 Q – 9) Mencarini 1.59.01 (SP) 
  • F 100 farfalla donne – 1) Lovemore RSA 58.74
  • SF 50 rana uomini – 9) Pinzuti (R)

SINTESI BATTERIE. Nei 200 dorso uomini Mencarini e Turchi passano il turno, sono settimo (1.59.40) ed ottavo (1.59.43). Accesso alla semifinale anche per le azzurre Caponi e Scarabelli in gara nei 200 stile libero, rispettivamente sesta (2.01.28) e decima (2.02.14). Ferraro e Razzetti nelle batterie dei 100 farfalla ottengono la decima (52.92) e la dodicesima (53.05) piazza garantendosi il passaggio del turno eliminatorio. Nello sprint dei 50 dorso Scalia è in semifinale con il quinto tempo (28.70), si ferma invece alle batterie Siboni, ventesima (29.56). Pinzuti con 27.68 guadagna la semifinale pomeridiana dei 50 rana con il terzo tempo, nella medesima prova Federico Poggio nuota (28.04) è diciassettesimo parimerito con il tedesco Brandt, nello spareggio a fine giornata nuota 27.97 ma il tedesco ha la meglio con 27.82, quindi sarà la seconda riserva della semifinale. Alisia Tettamanzi va in finale negli 800 stile libero donne con il primo tempo delle batterie (8.41.18). Turno pomeridiano alle ore 18.00.

MATTINO  –RISULTATI

  • 200 dorso uomini – 7) Mencarini 1.59.40 Q – 8) Turchi 1.59.43 Q
  • 200 stile libero donne – 6) Caponi 2.01.28 Q – 10) Scarabelli 2.02.14 Q
  • 100 farfalla uomini –  10) Ferraro  52.92 Q – 12) Razzetti 53.05 Q
  • 100 dorso donne  – 5) Scalia  28.97 Q – 20) Siboni 29.56
  • 50 rana uomini – 3) Pinzuti 27.68 Q – 17) Poggio 28.04 (SP)
  • 800 stile libero donne – 1) Tettamanzi 8.41.18 Q
  • 50 rana uomini – SWIM-OFF – Poggio 27.97 (R)

RIFERIMENTI

MEDAGLIE AZZURRI

ARGENTO (4)

  • 400 stile libero – Matteo CIAMPI 3.50.04
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.42.51
    • BIAGIOLI Paola – 55.75
      ORIGLIA Gioelemaria – 55.72
      VERONA Giulia – 55.52
      PEZZATO Aglalia – 54.68
  • 1500 stile libero – Alessio OCCHIPINTI 15:07.36
  • 4 x 200 stile libero – Italia 7:59.68
    • CAPONI Linda 1:58.97
    • BIAGIOLI Paola 2:00.48
    • SCARABELLI Alice Antonia 1:58.83
    • ONGARO  Sara 2:01.40

BRONZO (4)

  • 400 misti – Ilaria CUSINATO 4.40.18
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.15.91
    • VENDRAME Ivano – 48.91
    • BORI Alessandro – 48.87
    • NARDINI Davide – 49.10
    • IZZO Giovanni – 49.03
  • 200 stile libero – Stefano DI COLA – 1.47.86
  • 100 dorso- Silvia SCALIA – 1:00.43
  • legenda: SP= Spareggio Q= Qualifcata R= Riserva

Giorno 4 – la sintesi

La quarta giornata delle Universiadi si tinge di rosa. Altre due medaglie per la nazionale italiana: Silvia Scalia è di bronzo nei 100 dorso e la 4×200 è d’argento sotto gli occhi del pubblico di casa in delirio. Francesca Fangio vola in finale nei 200 rana con il primato personale.

Segue la sintesi della sessione pomeridiana:

Subito al via i 1500 stile libero: la giapponese Kobori domina la gara in 16:16.33, Alisia Tettamanzi è quinta in 16:34.76.

La nostra portabandiera Ilaria Cusinato chiude la finale dei 200 misti al quinto posto con 2:13.01, vittoria per la britannica Wilson.

Nella gara regina, Ivano Vendrame copre la distanza in 49. 16 e accede alla finale con il quinto crono, rimane fuori l’altro azzurro Alessandro Bori con 49.61, decima posizione per lui.

Manca la finale dei 100 farfalla Federica Greco, che chiude al quattordicesimo posto con 1:00.03.

Nessun azzurro nella finale dei 200 rana; gara dominata dai russi Prigoda e Khomenko, rispettivamente primo e secondo.

Silvia Scalia conferma la buona condizione: dopo aver nuotato ieri la quarta prestazione italiana all time dei 100 dorso, termina la finale al terzo posto in 1:00. 43 sotto il boato del pubblico. Vince la statunitense Berkoff in 59.29, nuovo record delle Universiadi. Segue il video della premiazione.

 

Giacomo Carini è sesto nella finale dei 200 farfalla con 1:57.71. Davanti a tutti il russo Kudashev in 1:55.63.

Sarà al via nella finale di domani Francesca Fangio che realizza il primato personale nei 200 rana, fermando il cronometro a 2:25.75

Spettacolo nei 50 dorso, primi a parimerito il sudafricano Waddel Zane e l’americano Justin Ress con 24.48.

Si chiude il programma in bellezza con la 4×200 stile libero femminile, trionfo per la nazionale statunitense con 7:53.90, l’Italia è seconda 7:59.68.

#studentathlete

Sotto i risultati:

POMERIGGIO  – RISULTATI – ORE 18.00
  • F 1500 stile libero donne-  1) JPN Kobori 16.16.33 – 5)16.34.76 Tettamanzi
  • F 200 misti donne – 1) GBR Wilson 2:11.35 – 5) Cusinato 2:13.01
  • SF 100 stile libero uomini- 5) Vendrame  49.16 Q –  10) Bori 49.61
  • SF 100 farfalla donne-  14) Greco 1:00.03
  • F 200 rana uomini- 1) RSA Prigoda 2:08.88 – 2) RSA Khomenko 2:09.42
  • F 100 dorso donne – 1) USA Berkoff 59.29 UR – 3) Scalia 1:00.43
  • F 200 farfalla uomini – 1) RSA Kudashev 1:55.63 – 6) 1:57.71 Carini
  • SF 200 rana donne- 5)Fangio 2:25.75 Q
  • F 50 dorso uomini – 1) RSA Wadell USA Ress 24.48
  • F 4×200 stile libero donne- 2) ITALIA 7.59.68
    • Caponi 1:58.97
    • Biagioli 2:00.48
    • Scarabelli 1:58.83
    • Ongaro 2:01.40

RIFERIMENTI

MEDAGLIE AZZURRI

ARGENTO (4)

  • 400 stile libero – Matteo CIAMPI 3.50.04
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.42.51
    • BIAGIOLI Paola – 55.75
      ORIGLIA Gioelemaria – 55.72
      VERONA Giulia – 55.52
      PEZZATO Aglalia – 54.68
  • 1500 stile libero – Alessio OCCHIPINTI 15:07.36
  • 4 x 200 stile libero – Italia 7:59.68
    • CAPONI Linda 1:58.97
    • BIAGIOLI Paola 2:00.48
    • SCARABELLI Alice Antonia 1:58.83
    • ONGARO  Sara 2:01.40

BRONZO (4)

  • 400 misti – Ilaria CUSINATO 4.40.18
  • 4 x 100 stile libero – Italia 3.15.91
    • VENDRAME Ivano – 48.91
    • BORI Alessandro – 48.87
      NARDINI Davide – 49.10
      IZZO Giovanni – 49.03
  • 200 stile libero – Stefano DI COLA – 1.47.86
  • 100 dorso- Silvia SCALIA – 1:00.43
legenda: SP= Spareggio Q= Qualifcata R= Riserva

 

Sintesi Batterie

Natalia Foffi è la prima delle azzurre in gara e nuota i 200 rana in 2:32.52, crono che non le consente l’accesso in semifinale. Sarà invece al via nella semifinale Francesca Fangio che chiude in 2:28.62.

Gli azzurri Vedrame e Bori guadagnano la semifinale della gara regina, rispettivamente con il nono (49.55) e undicesimo (49.78) tempo di ingresso.

Federica Greco accede alla semifinale dei 100 farfalla coprendo la distanza in 59.97. Non ce la fa Alessia Polieri che ferma il cronometro a 1:01.57.

Dopo la bella prestazione nei 1500 metri, Matteo Lamberti termina al terzo la sua batteria degli 800 metri stile libero in 8:02.96 e vola in finale con il sesto tempo.

In finale con il quarto crono la staffetta 4×200 con la formazione Origlia, Caponi, Scarabelli e Ongaro .

#studentathlete

Seguono i risultati dei nostri.

MATTINO – ORE 9.30 –RISULTATI

  • 200 rana donne – 8) Fangio 2:28.62 Q –  19) Foffi 2:32.52
  • 100 stile libero uomini- 9) Vendrame  49.55 Q – 11) Bori  49.78 Q
  • 100 farfalla donne-  10) Greco  59.97 Q – Polieri 1:01.57
  • 800 stile uomini – 6) Lamberti  8:02.96 Q
  • 4×200 stile libero donne- 4) Italia 8.17.24 Q
    • Origlia 2.03.90
    • Caponi 2.05.28
    • Scarabelli 2.03.85
    • Ongaro 2.04.21

 


Giorno 3- la sintesi

Giornata positiva per l’Italia che arricchisce il  suo medagliere con l’argento di Alessio Occhipinti nei 1500 stile libero e il bronzo di Stefano di Cola nei 200 stile libero. Ilaria Cusinato in finale dei 200 misti, Silvia Scalia nuota la quarta prestazione italiana all time dei 100 dorso. Alisia Tettamanzi in finale nei 1500 metri stile libero.

UNIVERSIADI 2019. Premiazione Alessio Occhipinti.

 

Questa la sintesi del pomeriggio:

Inizia alla grande la terza giornata per l’italia: Alessio Occhipinti conquista uno splendido argento nella finale dei 1500 metri nuotando in 15:07.36, crono che vale il primato personale e la decima prestazione italiana di sempre. L’altro azzurro in gara, Matteo Lamberti chiude quinto. Domina la finale lo svedese Johannsson Victor in 15:01.76.

Sarà al via nella finale dei 200 misti Ilaria Cusinato che entra con il settimo tempo 2:14.01. Rimane fuori l’altra azzurra Sara Franceschi con 2:16.75, quattordicesima.

Splendido bronzo di Stefano Di Cola che nuota i 200 stile libero in 1:47.86, quarto Matteo Ciampi in 1:48.06.

Paola Biagioli chiude quarta i 100 stile (55.51), gara vinta dalla statunitense De Loof (54.76).

Francesca Fangio chiude la finale dei 200 rana sesta in 1:08.33.

Giacomo Carini migliora il crono nuotato al mattino in 1:57.56 e accede finale. Fuori Ferraro in 1:58.72, undicesimo tempo per lui.

Silvia Scalia centra la finale dei 100 dorso con 1.00.13, quarta prestazione italiana all time. Rimane fuori l’altra azzurra Letizia Paruscio che copre la distanza 1:02.54.

Chiude il programma Niccolò Bonacchi che nuota i 50 dorso in 25.29 rimanendo fuori dalla finale di domani. Migliora nuovamente il record della manifestazione già siglato al mattino il sudafricano Waddel Zane.

#studentathlete

Seguono i risultati

 

POMERIGGIO  – RISULTATI – ORE 18.00
  • F 1500 stile libero  uomini – 1) Johansson 15:01.76  3) Occhipinti  15:07.36 5) Lamberti 15:18.60
  • SF 200 rana uomini nessun azzurro
  • SF 200 misti donne – 7) Cusinato  2:14.01 Q – 14) Franceschi 2:16.75
  • F 200 stile libero uomini – 1) Apple 1:46.80 3) Di Cola 1:47.86  – 4) Ciampi 1:48.06
  • F 100 rana donne – 6) Fangio 1:08.33
  • SF 200 farfalla uomini  – 5) Carini 1:57.56 Q 11) Ferraro 1:58.72
  • F 100 stile libero donne – 4) Biagioli 55.51
  • F 200 misti uomini  1)Mizohata 1:57.88
  • SF 100 dorso donne – Scalia 1:00.13 Q –  13) Paruscio 1:02.54
  • SF 50 dorso uomini – Bonacchi 25.29
legenda: SP= Spareggio Q= Qualifcata R= Riserva

La sintesi delle batterie

Gli azzurri Carini e Ferraro accedono alle semifinali dei 200 farfalla uomini con il settimo tempo a parimerito (1:58.48).

Ilaria Cusinato chiude seconda la sua batteria dei 200 misti (2:14.96) e vola in semifinale con il settimo crono, Sara Franceschi con il tredicesimo (2:16.06).

Alessandro Fusco rimane fuori dalla semifinale dei 200 rana per squalifica.

Nei 100 metri dorso, Silvia Scalia nuota in 1:01.29, settimo crono di ingresso in semifinale. Passa il turno anche l’altra azzurra Letizia Paruscio con il tredicesimo tempo (1:02.44)

Niccolò Bonacchi guadagna la semifinale dei 50 dorso con nono tempo (25.29), rimane fuori Davide Nardini (25.93) . Domina le batterie il sudafricano Waddel Zane siglando il nuovo record della manifestazione (24.54)

Bella la prova di Alisia Tettamanzi che vince la sua batteria dei 1500 (16:36.58) e conquista la finale con il terzo tempo.

Seguono tutti i risultati e il programma del pomeriggio.

#studentathlete

MATTINO –  RISULTATI

  • 200 farfalla uomini –  7) Ferraro 1:58.48 Q – 7) Carini 1:58.48 Q
  • 200 misti donne –  7) Cusinato 2:14.96 Q  13) Franceschi 2:16.06 Q
  • 200 rana uomini – Fusco DSQ
  • 100 dorso donne – 7) Paruscio 1:02.44 Q – 13) Scalia 1.01.29 Q
  • 50 dorso uomini –  9) Bonacchi 25.29 Q –  26) Nardini 25.93
  • 100 rana donne – Spareggio
  • 1500 stile libero donne  –  3) Tettamanzi 16.36.58 Q
legenda: SP= Spareggio Q= Qualifcata R= Riserva

 


GIORNO 2 – La sintesi.

Conclusa la seconda giornata di gare della XXX edizione delle Universiadi di Napoli. Di Cola, Ciampi, Occhipinti, Lamberti e Biagioli in finale.

Questa la sintesi del pomeriggio.

La giornata si apre con l’ufficialità dell’assegnazione della medaglia di bronzo a Ilaria Cusinato nei 400m misti nuotati ieri.

Lorenzo Gargani chiude in quinta posizione la finale universitaria dei 50 farfalla (23.76), prova vinta dall’australiano Yang (23.32.).

Con 1.08.17 Francesca Fangio si assicura la finale dei 100 rana di domani, per lei l’ottavo tempo delle semifinali, mentre l’ azzurra Natalia Foffi è sedicesima con 1.09.51.

Paola Biagioli guadagna la finale dei 100 libero grazie al buon riscontro cronometrico nuotato in semifinale (55.89), Giulia Verona nella medesima prova è quattordicesima con 56.51.

Stefano Di Cola e Matteo Ciampi saranno al via nella finale dei 200 stile libero di domani con il quinto ed il sesto tempo delle semifinali odierne, rispettivamente (1.48.31) e (1.48.65).

I 100 dorso uomini sono del russo Tarasevich (53.51) come anche i 50 farfalla donne con la Spodarenko (26.84), 100 rana uomini all’americano Finnerty con il crono di 59.49. L’americana Bratton vince i 200 dorso con un gran tempo (2.07.91) che vale anche il nuoto primato universitario.

#studentathlete

POMERIGGIO – RISULTATI

  • F 50 farfalla uomini – 5) Gargani  23.76 – 1) Yang AUS 23.32
  • SF 100 stile libero donne – 6) Biagioli 55.89 Q – 14) Verona 56.51
  • F 100 dorso uomini – 1) Tarasevich RUS – 53.51
  • F 50 farfalla donne – 1) Spodarenko RUS 26.84
  • F 100 rana uomini – 1) Bussiere FRA 1.00.18
  • SF 100 rana donne – 8) Fangio 1.08.17 Q , 16) Foffi 1.09.51
  • SF 200 misti uomini –   nessun azzurro
  • F 200 dorso donne – 1) Bratton USA 2.07.91 UR
  • SF 200 stile libero uomini –  5) Di Cola 1.48.31 Q, 6) Ciampi 1.49.65 Q,
    legenda: SP= Spareggio Q= Qualifcata R= Riserva

Sintesi batterie giorno 2.

Ciampi e Di Cola passano il turno eliminatorio dei 200 libero nuotando rispettivamente 1.49.57 e 1.50.29 per la sesta e la sedicesima posizione.

Le raniste Fangio e Foffi accedono alla semifinale pomeridiana con il decimo ed il quindicesimo crono. (1.08.96) e (1.09.49).

Batterie superate anche per Razzetti con il secondo tempo dei 200 misti (2.00.86), nella medesima prova Glessi è ventesimo (2.02.89).

L’azzurra Biagioli accede alla semifinale dei 100 stile libero con il decimo tempo utile (56.35), anche  la Verona; sedicesima a parimerito con la giapponese Yamamoto (56.58),  accede alla finale per la rinuncia della sudafricana Lovemore (56.32)

In finale entrambi gli azzurri in gara per i 1500 stile libero, Occhipinti è secondo (15.14.15) e Lamberti quinto (15.15.83). Finale in programma sabato.

MATTINO –  RISULTATI
  • 200 stile libero uomini –  6) Ciampi 1.49.57 Q, 16) Di Cola 1.50.29 Q
  • 100 rana donne – 10) Fangio 1.08.96 Q, 15) Foffi 1.09.49 Q
  • 200 misti uomini – 3) Razzetti 2.00.86 Q, 20) Glessi 2.03.89 Q
  • 100 stile libero donne – 10) Biagioli 56.35 Q – 16) Verona 56.58 SP
  • 1500 stile libero uomini – 2) Occhipinti 15.14.15 Q, 5) Lamberti 15.15.83 Q

GIORNO 1 – Bella Italia a Napoli

E’ stata una bella Italia quella scesa in vasca alla piscina Felice Scandone per la prima giornata di gare della 30esima Universiade.

Photo © Andrea Masini/Deepbluemedia/Insidefoto

Nella prima finale azzurra è subito podio con Matteo Ciampi che vince la sua prima medaglia internazionale, Il 22enne romano è d’argento nei 400 stile libero con il tempo di 3.50.04, nella medesima finale Mattia Zuin è sesto (3.51.96). Oro al giapponese Yoshida con 3.49.48.

4×100 libero donne di bronzo (3.41.84) con la stessa formazione e il medesimo ordine di partenza delle qualifiche, Biagioli (55.75), Origlia (55.72), Verona (55.52) e Pezzato (54.85). Sul podio per il bronzo anche gli azzurri della veloce maschile Ivano Vendrame (48.91), Alessandro Bori (48.87), Davide Nardini (49.80) e Giovanni Izzo (49.03) per un touch finale di 3.15.91. Davvero straordinarie entrambe le staffette statunitensi che s’impongono rispettivamente in 3.37.99 le donne  e 3.11.03 gli uomini, dimostrandosi all’altezza di qualsiasi palcoscenico internazionale.

 

Per i 400m misti donne pare essere stato confermato il bronzo ad Ilaria Cusinato (4.40.18), vince la prova l’americana Sargent con 4.37.95 , l’esito della finale è rimasto “sub judice” per diverse ore , sotto le note ufficiali FIN che riportiamo di seguito.

Resta sub judice il risultato dei 400 misti conclusi dalla portabandiera Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto) al terzo posto. Si dovrà attendere, presumibilmente giovedì, per conoscere la decisione della giuria di appello in relazione alla protesta formulata dalla britannica Abbie Wood. La nuotatrice inglese reclama un errore tecnico dello starter: non è partita dal blocco 5 perché non avrebbe sentito lo start e successivamente avrebbe udito un richiamo per falsa partenza. La gara è proseguita regolarmente con la vittoria della statunitense Makayla Sargent sulla connazionale Genevieve Pfeifer, che ha preceduto di due centesimi Ilaria Cusinato, che avrebbe conquistato così la medaglia di bronzo.

Resta fuori dalla finale dei 50 farfalla Francesca Grieco che non migliora il crono del mattino e chiude le semifinali al quattordicesimo posto (27.26).

Entrambi gli azzurri Federico Poggio e Alessandro Pinzuti, impegnati nelle semifinali dei 100 rana, peggiorano quanto nuotato al mattino e restano fuori dalla finale di domani, rispettivamente 1.00.92 e 1.01.37, nella medesima prova l’americano Ian Finnerty fra registrare il nuovo primato della manifestazione 59.51.

Lorenzo Gargani (23.63) e Matteo D’angelo (23.87) nella semifinale dei 50 farfalla chiudono rispettivamente con il terzo e il nono tempo, finale per il primo e prima riserva per la finale di domani l’altro.

Il miglior tempo della semifinale dei 200 dorso è della giapponese Asia Seidt con il nuoto record delle Universiadi (2.08.81).

Pomeriggio – RISULTATI

  • FINALE  – 400 stile libero uomini – 2) Ciampi 3.50.04 ,6)  Zuin 3.51.96
  • Semi Finale – 50 farfalla donne – 14) Greco 27.26
  • Semi Finale – 100 dorso uomini – Tarasevich RUS – 53.71
  • FINALE – 400 misti donne – 3) Cusinato 4.40.18
  • Semi Finale – 100 rana uomini – 11) Poggio 1.00.92 – 14) Pinzuti 1,.01.37
  • Semi Finale – 200 dorso donne – 
  • Semi Finale – 50 farfalla uomini –  3) Gargani 23.63 Q – 9) D’Angelo 23.85 R
  • FINALE 4 x 100 stile libero donne – 2) Italia 3.42.51
    • BIAGIOLI Paola – 55.75
      ORIGLIA Gioelemaria – 55.72
      VERONA Giulia – 55.52
      PEZZATO Aglalia – 54.68
  • FINALE 4 x 100 stile libero uomini – 3) Italia 3.15.91
    • VENDRAME Ivano – 48.91
    • BORI Alessandro – 48.87
      NARDINI Davide – 49.10
      IZZO Giovanni – 49.03

 

Giorno 1. Sintesi batterie. – RISULTATI

La 4×100 veloce uomini è seconda dietro agli Stati Uniti, questo il quartetto azzurro; Vendrame (48.92), Bori (49.19), Nardini (48.42) e Izzo (49.37), segnaliamo il 47.08 in seconda frazione dell’americano Farris.

Azzurre in finale con il secondo tempo di qualificazione della staffetta 4×100 stile libero (3.42.51) con Biagioli (55.55), Origlia (55.12), Verona (55.66) e Pezzato (56.18).

D’angelo e Gargani vanno in semifinale nei 50 farfalla con il medesimo crono (23.87), riscontro che gli vale il terzo tempo delle qualifiche.

Paruscio diciottesima è prima riserva nei 200 dorso con 2.17.05.

La nostra portabandiera Ilaria Cusinato guadagna la finale dei 400 misti con il sesto crono (4.45.21) fuori dalla finale Toni (4.51.99).

Turchi nei 100 dorso e sedicesimo a parimerito con il tempo di 55.37, possibile spareggio per la semifinale del pomeriggio. Mencarini nella medesima prova chiude in 55.83.

Ciampi e Zuin si qualificano con il quinto ed il settimo tempo per la finale pomeridiana dei 400 stile libero uomini.

Passa il turno delle batterie Federica Greco nei 50 farfalla, nuota il decimo tempo (27.10).

Seguono tutti i risultati.

Batterie

Fai click sulla prova per vedere i risultati completi


L’Italia è sotto i riflettori del mondo: Napoli ospiterà la trentesima edizione delle Universiadi, in programma dal 3 al 14 luglio.

Mentre la delegazione azzurra convocata è in ritiro a Ostia in attesa di partire, la rinnovata Piscina Scandone è pronta ad accogliere atleti provenienti da tutto il mondo: le gare di nuoto inizieranno il 4 e termineranno il 10 luglio.

La grande novità della manifestazione risiede nel Villaggio Olimpico: come riferito dal commissario straordinario Gianluca Basile, sarà la Costa Victoria l’alloggio di più di duemila atleti universitari.

Ci saranno 60 ore di diretta TV garantite da Raisport HD con diretta streaming anche su Raiplay che ha già predisposto la pagina dedicata. E’ anche previsto il servizio di Livestream su Olimpyc Channel e su FISU.tv

 

Azzurri convocati: Paola Biagioli (Carabinieri/FlorentiaNC), Linda Caponi (Carabinieri/Team Nuoto Toscana), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Natalia Foffi (In Sport Rane Rosse), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno), Federica Greco (Tiro a Volo), Sara Ongaro (In Sport Rane Rosse), Gioelemaria Origlia (Futura Nuoto Prato), Letizia Paruscio (CC Aniene), Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto), Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto), Nicoletta Ruberti (NC Azzurra 91), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), Alice Scarabelli (Gestisport), Beatrice Siboni (Forli Nuoto), Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi), Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia), Giulia Verona (Esercito); Matteo Lamberti (Gam – Team Brescia), Nicolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi), Alessandro Bori (Fiamme Gialle), Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino da Feltre), Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno), Matteo D’Angelo (Marina Militare/CC Aniene), Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene), Christian Ferraro (Zeus Lab Montebelluna), Alessandro Fusco (SC Alessandria), Lorenzo Gargani (CUS Udine), Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto), Giovanni Izzo (Esercito/Imolanuoto), Pier Andrea Matteazzi (In Sport Rane Rosse), Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene), Davide Nardini (Genova Nuoto My Sport), Alessio Occhipinti (CC Aniene), Alessandro Pinzuti (In Sport Rane Rosse), Federico Poggio (Imolanuoto), Alessio Proietti Colonna (Marian Militare/Aurelia Nuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Emanuel Turchi (Vela Nuoto Ancona), Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto) e Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto 74).

Staff: Antonello Panza capo delegazione, Stefano Rubaudo team manager, Stefano Franceschi tecnico federale, Marco Menchinelli per la logistica, Davide Ambrosi, Renzo Bonora, Alessandro Mencarelli, Mirko Nozzolillo tecnici, Leopoldo Sansone fisioterapista.

 

Per un primo approccio storico all’Olimpiade Universitaria è disponibile questo LINK da cui riportiamo le sedi delle prossime due edizioni.

2021XXXI UniversiadeChengduCina Cina
2023XXXII UniversiadeEkaterinburgRussia Russia

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nessun articolo trovato.
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu