Universiade marittima: ecco il villaggio atleti galleggiante

La Sirena Partenope in veste di mascotte, lo Stadio San Paolo che si trasforma nel Golfo di Napoli durante la Cerimonia di Apertura e un villaggio atleti “galleggiante”:  Il mare è il tema ricorrente della trentesima edizione delle Universiadi.

Inedito, mai visto prima, ma piuttosto apprezzato da tutti coloro che ne hanno beneficiato: le navi da crociera Costa Victoria ed MSC Lirica ormeggiate al porto di Napoli hanno ospitato a bordo più di quattro mila persone tra atleti e delegati. All’interno tutto il necessario per l’allenamento, il defaticamento e l’intrattenimento tra una gara e l’altra.

“La scelta del luogo per il villaggio atleti è stata sofferta, è stato uno dei motivi che ci ha fatto bloccare un pò all’inizio. Ma ora le navi sono qui e le Universiadi iniziano davvero, ci abbiamo creduto e quando ho visto arrivare la Costa ieri sera ho pensato che ci siamo. Io mi sono insediato il 26 luglio 2018 e la prima cosa che abbiamo fatto è stata bloccare le navi, altrimenti non avremmo potuto fare le Universiadi»  aveva dichiarato il Direttore generale Gianluca Basile in occasione dell’inaugurazione, come riporta il sito ufficiale della manifestazione.

Gli atleti diretti al villaggio

Curiosità:a bordo delle imbarcazioni la massima espressione della tradizione culinaria napoletana incontra l’internazionalità. Più di otto punti ristoro presenti, per far assaporare tutti i colori di Napoli ai più curiosi, ma allo stesso tempo far sentire a proprio agio i più tradizionalisti . Il Direttore di MSC ha comunicato, inoltre, la presenza di centro multi religioso che permetterà agli atleti di raccogliersi in preghiera. Non manca proprio nulla. E per concludere, un’iniziativa benefica:  tutto il cibo delle cucine delle navi che avanzato nel villaggio olimpico verrà donato dalla struttura commissariale per le Universiadi ad associazioni caritatevoli e mense di bisognosi.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nessun articolo trovato.
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Peaty: "Voglio diffondere il nuoto in tutte le comunità, essere padre mi darà più forza"

Peaty: “Voglio diffondere il nuoto...

Adam Peaty sta per diventare padre; la sua compagna Eirianned Munro è di origini nigeriane, così il campione olimpico si ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu