Tamas Gyertyanffy è Gestisport

Carugate, 19 luglio 2019

Il tecnico ungherese, che ha 63 anni ed è sposato, ha firmato un contratto pluriennale.

Gyertyanffy vanta un curriculum eccezionale.

Gli atleti da lui allenati hanno partecipato a ben quattro Olimpiadi (da quella di Seul 1988 fino ai giochi di Rio de Janeiro 2016), a nove edizioni dei Campionati del Mondo (da quelli di Madrid 1986 fino a quelli di Budapest 2017), a diciotto Campionati europei, oltre ad altre manifestazioni internazionali di valore assoluto, come i Campionati mondiali ed europei Juniores e le Universiadi.

Il palmares dei nuotatori e delle nuotatrici che ha allenato è impressionante: cinque medaglie d’oro olimpiche e sei ori ai Campionati del mondo, tra i quali quello di Fabio Scozzoli ai Mondiali in vasca corta di Istanbul 2012, ai quali si aggiungono tre argenti e sei bronzi mondiali e altre otto medaglie d’oro ai Campionati europei Juniores. Non si contano i record nazionali ed europei detenuti nel corso degli anni dai suoi atleti.

Con l’arrivo del nuovo direttore sportivo ed head coach, Gestisport si propone di compiere un ulteriore passo avanti verso nuovi e ancora più ambiziosi obiettivi.

L’ingaggio del tecnico ungherese ben rappresenta la volontà della società di investire nella squadra agonistica per un vero e proprio salto di qualità verso l’élite del nuoto italiano: il traguardo è disegnare la filosofia del futuro per raggiungere tutti insieme l‘eccellenza.

Gestisport da il benvenuto a bordo a Tamas Gyertyanffy e gli augura buon lavoro.

 

Gestisport e Giovanni Paiano hanno deciso, di comune accordo, di interrompere la loro collaborazione.

Il direttore tecnico e tutta la dirigenza desiderano ringraziare Giovanni per il lavoro svolto in 19 anni passati insieme. I risultati ottenuti negli ultimi campionati regionali testimoniano l’eccellente lavoro svolto come capo allenatore, apprezzato sia dagli atleti, sia dagli altri allenatori, sia dai dirigenti.

Oggi le strade si dividono, nella consapevolezza e nella convinzione che ciascuno possa e debba seguire la propria strada, ma rimangono reciproco rispetto e stima, umana e professionale.

A Giovanni vanno gli auguri sinceri per il proseguimento della sua attività di allenatore e un in bocca al lupo perché possa continuare a perseguire i traguardi professionali che merita.

Ufficio stampa Gestisport

 

Photo G.Scala/Deepbluemedia/Insidefoto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu