Il ritorno di Ryan Lochte

Dopo una pausa di 14 mesi seguita alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, Ryan Lochte tornerà al nuoto agonistico in occasione dei Campionati nazionali USA. La pausa forzata è stata imposta dall’USADA, l’agenzia antidoping USA, che aveva riscontrato l’impiego di trasfusioni di sostanze non dopanti, ma non giustificate da alcuna patologia. Dopo la sospensione Lochte ha continuato ad allenarsi in Florida, ed è ora iscritto ai Phillips 66 US National Championships in sei gare: 100-200 stile libero, 100 farfalla, 100 dorso, 200-400 misti. Impegno non irrilevante per un trentaquattrenne, con la curiosità di vedere quanto i suoi tempi si discosteranno dalle migliori performance di Gwangju.

USADA – provvedimento di sospensione del 23/7/2018

Phillips 66 US National Champinships – pagina ufficiale

News completa su Swimming World Magazine

Ph. ©G.Scala/DeepBlueMedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: "Il nuoto non è tutto per me, ma sogno Tokyo prima di tuffarmi in altro"

Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: R...

Stefania Pirozzi è stata l'ospite di questa settimana a #Nuotopuntolive. La ventiseienne poliziotta campana, trasferitasi ormai in pianta stabile a ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu