Australia second/1

le undici navi Inglesi che arrivarono a Port Jackson con il loro carico di 14 ufficiali, 306 uomini di equipaggio, 245 soldati con mogli e figli (54), 543 carcerati uomini e 189 donne e 22 figli di carcerati, avevano il compito di popolare l’infinita Australia. Naturalmente si insediarono sulla costa, e naturalmente si trovarono a combattere col mare. Il rapporto con l’acqua era immediato ma pieno di questioni. C’era la questione sopravvivenza, perché oltre alle onde era altissimo il rischio squali e c’era la questione morale, perché era sì un popolo di galeotti, ma si trattava anche d’inglesi, figli della regina Vittoria e delle convenzioni puritane più dure che si possano immaginare. Per questo si costruirono recinti protetti nell’oceano. Le più belle piscine del mondo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Creatività e comunicazione, Francesco Cardinali: "Portare il nuoto in acque aperte"

Creatività e comunicazione, Francesco Ca...

Per chi si interessa di comunicazione, Francesco Cardinali non ha davvero bisogno di presentazioni. Fondatore e direttore di ADV Creativi, editorialista di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu