Lamberti Challenge

Ferragosto 2019, trenta anni esatti da quel 1’46″69. Una sfida in famiglia per ricordare (come dimenticare?), festeggiare e forse onorare l’impresa epica di Bonn. E che famiglia. Il sottofondo musicale di Eye of the Tiger riaccende climax emotivi che solo la fantasiosa saga di Rocky poteva regalare.

Fuori dall’acqua mamma Tanya Vannini, che da il via ad una sfida sui 25 metri. “Ho salvaguardato la mia credibilità per trent’anni, potrei metterla a repentaglio proprio contro i miei figli. Comunque vada, però, sarà uno spettacolo”, commenta  Giorgio Lamberti, che si trova a nuotare accanto ai suoi tre figli Matteo (20 anni), Michele (19 anni) e Noemi (15 anni).

Chiude primo Michele (10″08), secondo Matteo (10″43) poi Giorgio (11″66) e poi Noemi (11″96).
Certamente con qualche metro in più anche la piccola avrebbe avuto la meglio sul padre. Ma la sfida è solo all’inizio, perché in effetti sarà curioso vederla ripetuta nel tempo.
Oltre alla sua grande forma fisica, Giorgio, lascia sempre traccia dei suoi valori, oggi così ben trasmessi alla sua famiglia: serietà, semplicità, autoiroinia ed una classe davvero invidiabile.

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative