Cagliari: report dal Fast Lane Swim Camp

Grande successo per il Fast lane swim camp di Cagliari che ha visto 33 giovani nuotatori di età compresa tra i 9 e i 15 anni confrontarsi per una settimana con campioni del calibro di Tyler Clary e Laszlo Cseh.

Il camp, organizzato dalla Confsport Italia in collaborazione con l’APS Amelia Sorrentino e ideato e curato dall’olimpionica Cristina Chiuso, si è svolto quest’anno presso il Setar Hotel che ha ospitato campioni e ragazzi nella sua struttura polivalente.
Intenso il programma svolto dai ragazzi che ogni mattina seguiti da Laszlo, Tyler e Kajo Kajevic hanno imparato nuovi esercizi dentro e fuori dall’acqua per migliorare la loro tecnica nei quattro stili e nei fondamentali del nuoto, con la difficoltà aggiuntiva della lingua inglese. Lingua approfondita nel pomeriggio con l’insegnante Michela Arru, che ha aiutato i ragazzi ad ampliare il loro vocabolario divertendosi. Nel pomeriggio spazio per le acque libere, le attività ludico sportive e agli incontri con i campioni che si sono messi a disposizione per domande, foto e autografi.

Tantissima l’emozione dei ragazzi alla vista dell’oro olimpico portato da Tyler Clary che ha raccontato la propria storia lasciando loro il messaggio “Why not me”, per motivarli a dare sempre il massimo e a non lasciarsi intimidire dagli avversari ne dalle difficoltà che incontreranno nel corso della loro carriera. Laszlo ha colpito i ragazzi con la sua umiltà e i suoi racconti sulla vita all’interno del villaggio olimpico, la sua lunghissima carriera e gli obiettivi futuri. Tyler e Laszlo, si sono tuffati con ragazzi in acqua, dimostrando gli esercizi, correggendoli a uno a uno, al motto di “Perfect Practice make Perfect”
Novità del camp l’incontro con il pluri campione di Freefly Luca Rosa, che, attraverso il paracadutismo, ha affrontato con i ragazzi temi come la paura e la gestione dell’ansia e li ha messi alla prova portando le posizioni base del volo in acqua, per una maggiore consapevolezza del loro corpo.

Soddisfatti Cristina Chiuso e Corrado Sorrentino: “È sempre bello vedere come grandi campioni del calibro di Laszlo, Tyler e Luca si mettono a disposizione dei ragazzi per trasmettere loro passione e insegnamenti che vanno sempre oltre la semplice tecnica. L’utilizzo della lingua inglese è stato ancora una volta un valore aggiunto e quando vedi i ragazzi nell’arco della settimana che iniziano a capire e provano a esprimersi vincendo anche la paura di sbagliare, è sempre una grandissima gioia.” hanno dichiarato.

Soddisfazione doppia quest’anno grazie alla cifra raccolta attraverso il camp per l’Aps Amelia Sorrentino, che permetterà all’associazione di continuare la propria attività a favore della ricerca scientifica, la formazione e l’acquisto di nuovo macchinari per la cura delle patologie infantili . “Un ringraziamento va a tutti i genitori che ci hanno dato fiducia iscrivendo i loro ragazzi a un camp che vuole utilizzare il nuoto come strumento di crescita, alla Duerre Piscine e ad Aquarapid per il sostegno, speriamo che sempre più aziende possano supportare e apprezzare in futuro il nostro progetto” hanno poi concluso
L’appuntamento con il Fast Lane è per quest’inverno con altri grandi campioni del nuoto internazionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu