Nuotatori di domani

Un team di scienziati della UCLA Samueli School of Engineering ha progettato un robot nuotatore in grado di spostarsi in acqua senza bisogno di batterie o alimentazione esterna. OsciBot, questo il nome del prototipo, ha una struttura flessibile ed è contemporaneamente guidato e alimentato da un fascio di luce. Secondo i suoi ideatori questo design innovativo avrà numerose applicazioni nella realizzazione di robot sottomarini, natanti a guida autonoma e anche in campo medico.

La tecnologia di OsciBot si ispira alla fototassi, un fenomeno naturale per il quale alcuni animali hanno la tendenza irresistibile a muoversi verso la luce. I ricercatori sono riusciti a far muovere il robot modificando la posizione di una sorgente luminosa. “OsciBot  si muove con oscillazioni, alimentato direttamente dall’energia proveniente da una fonte di luce anziché sfruttando quella immagazzinata in una batteria. È realizzato interamente in idrogel, un materiale soffice che aumenta di volume quando è immerso in acqua ed è sensibile alla luce”.

Yusen Zhao, il capo del team di ricerca, sostiene che OsciBot sarà il primo di una grande varietà di robot energeticamente autosufficienti. “La bellezza di questi cosiddetti  foto-oscillatori è la loro semplicità. Si tratta di un movimento autoregolato dall’interazione fra l’idrogel e la luce ambientale. E questa tecnologia potrà essere adattata ad altre fonti energetiche, come onde acustiche ed elettromagnetiche”.

L’articolo integrale è disponibile su Science Robotics.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Allison Schmitt in caccia della quarta Olimpiade

Allison Schmitt in caccia della quarta O...

La quasi trentenne (è nata il 7 giugno 1990 a Pittsburgh, PA) Allison Smith, studentessa (laureata, in vista dei Giochi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu