Sondalo nuova sede per i ritiri dello sport paralimpico

Soddisfazione per il mondo paralimpico che ha trovato una nuova sede in vista di Tokyo 2020 ma in realtà è una vera e propria casa per i ritiri.

L’Ospedale Morelli di Sondalo riserverà due piani del sesto padiglione per gli alloggi delle nazionali paralimpiche, vendendo finalmente attive aree non utilizzate, offrendo una grande opportunità agli atleti che si avvicineranno ai Giochi Paralimpici (26 agosto – 5 settembre), allenandosi in un contesto comodo ed attrezzato. In effetti il territorio di Sondalo offre attrezzature all’avanguardia. Ma oltretutto, alloggiando nella struttura ospedaliera, gli atleti potranno beneficiare di tutta l’assistenza necessaria. Senza contare le ricadute positive per i pazienti dell’ospedale, che saranno ispirati da valori, entusiasmo e determinazione che solo lo sport è in grado di offrire.

La struttura, sebbene già praticamente pronta, dovrà vedere adeguamenti per ospitare adeguatamente gli atleti paralimpici. L’investimento previsto è stimato in trecentomila euro e verrebbe sostenuto dall’ente Provincia di Sondrio.

Il progetto è nato da un incontro tra il Direttore Generale dell’Asst Valtellina e Alto Lario Tommaso Saporito e il Presidente del Comitato paralimpico italiano della Lombardia Pierangelo Santelli.

Grande attenzione da parte di tutti gli enti di riferimento (Regione Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico) travolti e motivati dai grandi risultati che lo sport azzurro sta ottenendo in campo paralimpico.

Una grande soddisfazione – commenta proprio Pierangelo Santelliper una cosa che inizialmente sembrava un sogno e che oggi, grazie all’impegno di tutti, è quasi realtà. Ora dovremo stabilire anche dettagli operativi. Devono essere appaltati i lavori ed è necessario attendere i tempi tecnici per finalizzare la foresteria che sarà a disposizione dello sport paralimpico e non solo. La struttura è un vecchio sanatorio costruito ai tempi di Mussolini”.

Il sanatorio di Sondalo – Foto © Alta Rezia News, per gentile concessione

 

Quello di Sondalo è il più grande sanatorio d’Europa, progettato nel 1928 e costruito dal 1932 al 1940 (anche se ultimato alla fine della Seconda Guerra Mondiale). Fu costruito per convincente opera persuasiva dello pneumologo Eugenio Morelli (i sanatori nacquero e si svilupparono intorno a fine 800 anche e soprattutto per trattare la tubercolosi).

La struttura valtellinese aveva nove padiglioni, ognuno dei quali poteva ospitare fino a 300 persone. (Qui la storia completa)

Ulteriori dettagli su Il giornale di Sondrio.

Foto d’archivio Alta Rezia News

Foto di copertina Pierangelo Santelli © Fabio Castellanza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu