Malagò-Spadafora, lite sul super manager dei Giochi

Ennesimo scontro ai vertici dello sport italiano. Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora avrebbe manifestato viva irritazione per l’inserimento nella short list dei papabili (insieme Tom Mockridge, ex di Sky, Alberto Baldan, ex Rinascente e Grandi Stazioni retail, e Vincenzo Novari, ex Tre) al ruolo di super manager di Milano Cortina 2026 di Stefano Domenicali, ex team principal di Scuderia Ferrari e considerato molto vicino al Giovanni Malagò (nella foto).

Dal canto suo il presidente del CONI nega qualsiasi coinvolgimento, dichiarando di non essere interessato alla scelta che peraltro è stata affidata a una società di consulenze terza, la Spencer Stuart.

Non si placa quindi la bufera ai piani alti della governance sportiva, il che a meno di un anno dalle Olimpiadi non appare un segnale rassicurante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu