ASD: va dimostrata l’assenza di fine di lucro per le agevolazioni

È stata pubblicata integralmente la sentenza della Cassazione Civile, Sezione Lavoro, del 20 agosto 2019, n. 21535.

La sentenza ha ribadito che, in tema di agevolazioni tributarie e contributive, l’esenzione in favore delle associazioni sportive dilettantistiche non dipende dalla veste giuridica dell’ente in questione bensì dal fatto che venga svolta una attività commerciale oppure un’attività senza fine di lucro. L’onere di provare tali caratteristiche incombe sulla azienda contribuente. Inoltre, il fatto che l’associazione risulti affiliata alle Federazioni sportive e al CONI non ha alcuna rilevanza come prova, in questo aspetto.

Leggi la sentenza integrale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu