Piscine di Napoli: Comune e FIN per la soluzione

Grande attenzione mediatica per la piscina “Galante” di Scampia, che scoperchia un pentolone, quello delle piscine di Napoli, parecchio problematico. Il Mattino ha dedicato parecchia attenzione alla questione impianti, con ben due approfondimenti.

Insieme alla chiusura dell’impianto del Rione Scampia rimangono a secco progetti educativi e sportivi per bambini, ragazzi, atleti e gruppi di disabili che nell’acqua vivevano un contesto gratificante. Certo, il motivo della chiusura è il mancato pagamento dell’affitto. Ma un impianto come quello di Scampia non può essere considerato alla pari di altri, in contesti più virtuosi. È evidente.

Inoltre, la Piscina Scandone, già teatro di Universiadi e competizioni ISL, è utilizzata costi esorbitanti: Canottieri Napoli paga l’affitto 654€ a partita.

Comune di Napoli e Federazione Nuoto hanno costruito un tavolo di confronto per affrontare il tema. Presenti l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello, il Presidente FIN Campania Avvocato Paolo Trapanese, il Dirigente servizio comunale grandi impianti sportivi Gerarda Vaccaro, il Presidente della Municipalità di Scampia Apostolos Paipais ed il Consigliere FIN Regionale Peppe Esposito.

L’urgenza assoluta è di prevenire ed evitare vandalizzazione dell’impianto di Scampia. La Federnuoto Campana sarebbe disponibile a prendersi in carico la gestione ed anche il debito pregresso, nonché i lavori di ristrutturazione (stimati in 300-500 mila €), a patto di un accordo quadro per la gestione di tutte le piscine, compresa la Scandone.

Tale accordo vedrebbe la FIN Campania come unico interlocutore delle strutture e quindi gestore dei bandi di assegnazione dei singoli impianti, garantendo con particolare competenza priorità sociali, sportive e fasce deboli.
In questo disegno la Scandone potrebbe diventare un riferimento come Centro Federale, valorizzando così anche l’alta specializzazione sportiva.

La situazione piscine di Napoli è tragica. Ricordiamo che oltre alla Piscina Galante sono chiuse la Piscina dello Stadio Collana, ma non solo.

Ma proviamo a guardare il bicchiere mezzo pieno, la somma dei problemi e l’avvenimento Scampia hanno finalmente portato il tema all’attenzione di tutti, insomma a capolinea. Il Presidente FIN Trapanese rinnova la disponibilità a far suo il problema e a risolverlo in tempi rapidi.

Fonte Il Mattino di Napoli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Iron Mark a Nuotopuntolive: oggi alle 18 la presentazione live su Facebook e Youtube

Iron Mark a Nuotopuntolive: oggi alle 18...

Appuntamento letterario questo pomeriggio sulle nostre pagine Facebook e Youtube. Nuotopuntocom è lieta di ospitare la prima presentazione ufficiale di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu