“Antidoping, tutto regolare”: Mosca rassicura la WADA

Il ministro russo dello Sport, Pavel Kolobkov, sostiene che i dati forniti dalla Russia all’agenzia antidoping mondiale Wada non siano stati falsificati. “Gli esperti ritengono che non sia stato rimosso nulla”, ha affermato il ministro, aggiungendo che, “come ha detto il capo del laboratorio antidoping russo Yuri Ganus, non ci sono state manipolazioni”. La Wada accusa il laboratorio di Mosca per “incongruenze” nei dati e potrebbe essere a rischio la partecipazione della Russia alle prossime Olimpiadi.

Leggi la notizia su Ansa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu