Carboidrati durante gli allenamenti?

La nutrizione sportiva è un fattore della prestazione troppo spesso sottovalutata dal nuotatore. Ancor più se si fa riferimento all’integrazione alimentare sportiva, cioè ciò che l’atleta mangia e beve durante le sessioni di allenamento. Eppure questo aspetto è tanto importante quanto è maggiore il desiderio di potenziare i benefici dell’allenamento. Scopriamo perché.

Perché integrarsi durante gli allenamenti?

Ciò che l’atleta mangia e beve può influenzare la sua salute e la sua composizione corporea, la disponibilità dei substrati durante l’esercizio, il recupero e la prestazione atletica (American College of Sport Medicine and American Dietetic Association, 2000). E c’è di più. La quantità, la composizione ed il momento di assunzione degli alimenti può profondamente influenzare la prestazione sportiva (Conference on Nutrition and Sport Performance, Losanna 2003). Non è solo fondamentale come ci alimentiamo il giorno della gara è altrettanto importante come ci alimentiamo e integriamo prima, durante e dopo le sedute di allenamento. In altre parole, integrare carboidrati durante gli allenamenti permette di adattarsi meglio agli stimoli allenamenti e ridurre i tempi di recupero energetico tra le sedute. 

Quanto e quando integrarsi nelle sedute di allenamento?

La risposta è presto detta: è vantaggioso assumere 1 g di carboidrati/kg peso per allenamenti che durano almeno 75-90 minuti. In particolare quando:

  • l’intensità dell’allenamento è molto alta (A3 —> tolleranza);
  • si eseguono sedute per la tecnica di nuotata: per favorire adattamenti anche a livello del SNC (sistema nervoso centrale);
  • si eseguono allenamenti di soglia anaerobica per migliorare la produzione del lattato ematico (soglia, VO2, tolleranza);
  • per gare lunghe con finale sprint (es. 1500 m acque libere o triathlon).

Come assumere carboidrati?

Abbiamo detto che un atleta di 70 kg di peso corporeo dovrebbe assumere circa 70 g di carboidrati negli allenamenti che durano almeno 75-90 minuti. Questi carboidrati li può scegliere sotto forma di sport gel (da assumere con costanza) oppure di liquid gel da diluire nella borraccia e sorseggiare ogni qual volta che è possibile o anche in forma di barrette morbide e facilmente digeribili dalle quali staccare piccoli morsi sempre con costanza. In alternativa di possono aggiungere anche miscele in polvere a base di sole maltodestrine o maltodestrine e fruttosio nella borraccia con acqua. Si tratta solo di trovare, anche attraverso le continue sperimentazioni, la strategia d’integrazione più adeguata per se stessi. Ogni atleta è un individuo e pertanto dovrà sviluppare una routine di abitudini che vada al meglio per sè.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Nessun articolo trovato.
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Pio D'Emilia: non so se da un punto di vista sportivo questa edizione dei Giochi sarà memorabile, ma da un punto di vista sociale sarà ricordato come un evento davvero importante!

Pio D’Emilia: non so se da un punt...

Lo avevamo contattato prima dei Giochi, quando l'incertezza sembrava regnare su tutto, quando la popolazione giapponese manifestava il proprio timore ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu