Swimming Australia. Il coronavirus “trascende lo sport”

Le Olimpiadi di Tokyo si presentano come una competizione compromessa e incapace di sostenere la carta del fair play dei Giochi, questa la sintesi del pensiero dei nuotatori australiani e  dell’amministratore delegato di Swimming Australia, Leigh Russell, che ha dichiarato che l’emergenza coronavirus è “qualcosa che trascende lo sport” e ritiene che le gravi restrizioni imposte in tutto il mondo rendano impossibile che i Giochi possano svolgersi in condizioni di parità.

Qui l’articolo integrale di SBS News con alcune dichiarazioni del capo allenatore del nuoto australiano Jacco Verhaeren

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Costanza Cocconcelli: "A Napoli un record inaspettato, Kromowidjojo e Glinta veri leader"

Costanza Cocconcelli: “A Napoli un...

È una delle velociste su cui la nazionale punta per ripartire dopo il cambio generazionale. Ha fatto il suo esordio ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu