Swimming Australia. Il coronavirus “trascende lo sport”

Le Olimpiadi di Tokyo si presentano come una competizione compromessa e incapace di sostenere la carta del fair play dei Giochi, questa la sintesi del pensiero dei nuotatori australiani e  dell’amministratore delegato di Swimming Australia, Leigh Russell, che ha dichiarato che l’emergenza coronavirus è “qualcosa che trascende lo sport” e ritiene che le gravi restrizioni imposte in tutto il mondo rendano impossibile che i Giochi possano svolgersi in condizioni di parità.

Qui l’articolo integrale di SBS News con alcune dichiarazioni del capo allenatore del nuoto australiano Jacco Verhaeren

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu