“Seicento euro, lasciaci i dati e ti compiliamo l’autocertifcazione”: bufala

Il decreto Cura Italia prevede, al suo articolo 96, un’indennità una tantum pari a 600 euro per i collaboratori sportivi. Per poterla avere, sarà necessario presentare una domanda a Sport e Salute SpA. Le modalità di presentazione delle domande saranno individuate con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con l’Autorità delegata in materia di sport, da adottare entro il 2 aprile.

Nonostante di tale decreto non si veda ancora traccia, il web si è riempito di “generose” proposte di compilazione di fantomatiche “autocertificazioni”. Non c’è gruppo Whatsapp di istruttori/allenatori nel quale non stia girando un messaggio come questo:

Non fatevi fregare: non esiste alcuna bozza di decreto, e affannarsi a compilare moduli oggi è una mera perdita di tempo. I vari siti, anche autorevoli, che avanzano proposte analoghe mirano solo a raccogliere i vostri dati personali per future campagne di marketing.

Non appena saranno disponibili informazioni certe, sarà nostra cura farvelo sapere. La situazione dei lavoratori sportivi è già abbastanza drammatica, non permettiamo che ci si speculi pure sopra.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu