Spadafora: “Stanziata liquidità per le società sportive”. Ma per fare cosa?

In un intervista rilasciata all’agenzia Vista per il Messaggero, il ministro Vincenzo Spadafora ricorda che nel Decreto legge 6/4/2020 sono stati stanziati “ben” cento milioni presso l’Istituto del credito sportivo a beneficio di associazioni e società sportive, enti di promozione, federazioni.

A parte la banale considerazione che cento milioni divisi per circa 118mila non sono esattamente una somma faraonica, quello che continua a sfuggire al Ministro è che il problema delle società sportive non è tanto la liquidità nel breve periodo, quanto le prospettive nel medio e lungo termine. Chi se la sente oggi di prendere a prestito del denaro a tassi di mercato senza sapere se sarà in grado di restituirlo?

Le società sportive sono per definizione degli aggregatori sociali. Se l’aggregazione sarà vietata o fortemente limitata questi cento milioni resteranno dove sono, o serviranno semplicemente a prolungare l’agonia dei soggetti che ne usufruiranno. Quello che serve, rapidamente, sono misure di sostegno strutturali e prolungate fino a quando l’emergenza coronavirus sarà cessata, quindi per un periodo di 12-24 mesi.

 

 

Ph. ©JP Valery@Unsplash

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Pio D'Emilia: non so se da un punto di vista sportivo questa edizione dei Giochi sarà memorabile, ma da un punto di vista sociale sarà ricordato come un evento davvero importante!

Pio D’Emilia: non so se da un punt...

Lo avevamo contattato prima dei Giochi, quando l'incertezza sembrava regnare su tutto, quando la popolazione giapponese manifestava il proprio timore ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu