Videoconferenza tra il Presidente Barelli ed il Ministro Spadafora

Un incontro fondamentale, quello di ieri sera, che ha permesso per affrontare temi di assoluto valore per il sistema sportivo natatorio, e non solo. Una videoconferenza di oltre un’ora che ha permesso al Presidente Barelli di sensibilizzare ulteriormente il Ministro verso tematiche e problematiche tipiche del mondo sportivo.
Sport, gestioni, finanziamenti, collaboratori sportivi e, per ultimo anche il tema Roma2022, che oggi è un pensiero lontano ma che potrà regalare grandi soddisfazioni.

Il Presidente della Federnuoto Paolo Barelli e il Segretario Generale Antonello Panza hanno tenuto una videoconferenza col Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, approfondendo la situazione in cui versano lo sport in generale e il movimento acquatico italiano nel pieno della pandemia Coronavirus, con particolare attenzione alle drammatiche difficoltà gestionali che stanno affrontando le associazioni e società sportive dilettantistiche. 
Il colloquio è durato oltre un’ora e ha evidenziato piena consapevolezza e condivisione dei problemi, nonché l’urgenza di adottare ulteriori misure di sostegno che tamponino l’emergenza e favoriscano, quando sarà possibile, il riavvio delle attività sportive, dalla base all’alto livello. 
Tra le tematiche trattate, il presidente Barelli ha apprezzato particolarmente l’impegno del Ministro Spadafora per favorire l’accesso di associazioni e società sportive al credito attraverso finanziamenti erogati dall’Istituto del Credito Sportivo per una cifra stanziata di 100 milioni di euro che s’intende aumentare coi prossimi provvedimenti governativi; per consentire a tutta la platea dei collaboratori sportivi di accedere al bonus di 600 euro e la disponibilità dimostrata dal Ministro a valutare il problema relativo ai canoni di affitto degli impianti privati e non solo pubblici. 
Inoltre la Federnuoto ha colto l’occasione per ampliare i contenuti della nota già indirizzata al Ministro Spadafora il 26 marzo scorso, chiedendo un’ulteriore riflessione sulla possibilità di individuare agevolazioni fiscali a favore di chi sponsorizza il comparto sportivo in Italia e auspicando l’estensione dei voucher per le attività non godute dagli utenti anche alle associazioni e società sportive. 
Nel corso della conversazione, avvenuta in piena sintonia, il presidente Barelli e il Ministro Spadafora si sono anche intrattenuti sul campionato europeo delle discipline acquatiche – in programma a Roma nel 2022 – che potrebbe diventare l’evento internazionale più importante della stagione.

Foto Ufficio Stampa FIN © Deepbluemedia.eu

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu