Cesare Butini: “Ripartire, rendendo gli atleti protagonisti”

A poche ore dall’annullamento delle manifestazioni fino al 31 maggio, il Direttore tecnico delle Squadre nazionali Cesare Butini si rivolge ai tecnici con un video caricato sulla pagina Facebook del Settore istruzione tecnica. Di seguito alcuni passaggi significativi:

Mi auguro che i nostri governanti, nel pianificare le prossime fasi, tengano conto delle specificità e del valore sociale delle differenti discipline sportive.

Noi viviamo di programmazione, e in questo momento ci manca l’elemento fondamentale: una data dalla quale ripartire. Ma siamo anche abituati alle grandi sfide, e affronteremo anche questa per uscirne da vincitori.

I nostri atleti sono disorientati, perché hanno visto in pochi attimi svanire i propri obiettivi: sta a noi supportarli. Nell’immediato, facendo il possibile per tenerli tutti agganciati al movimento nella certezza che presto torneremo a fare ciò che più ci piace: gareggiare. Questo è il momento in cui nel nuoto, sport individuale, si deve riscoprire l’importanza del gruppo.

In questa fase, anche grazie ai nostri preparatori atletici e in particolare a Marco Lancissi, stiamo proponendo esercitazioni domestiche mirate al mantenimento della forma fisica generale. Non vanno però trascurati gli aspetti di mobilità e coordinazione: su questi ultimo aspetto, anzi, è possibile approfittare del periodo per lavorare in maniera specifica.

Ci attendono sfide inedite: non ci siamo mai trovati di fronte ad atleti reduci da stop forzati di trenta, quaranta giorni, che avranno perso gran parte dei fondamentali adattamenti fisiologici e con una tecnica deteriorata. Sarà quindi importante capire come e da dove ripartire per ricostruire i nostri atleti.

Dovremo rimettere insieme tutte le tessere che compongono il puzzle della prestazione, senza fretta e senza accelerazioni brusche, costruendo un nuovo rapporto con i nostri atleti, coinvolgendoli nel processo attivamente e non come meri esecutori, rendendoli protagonisti dell’allenamento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Zazzart: completata la sua opera!

Zazzart: completata la sua opera!

Definirlo un disegno è probabilmente, anzi, sicuramente riduttivo. Anche il termine ritratto sarebbe improprio. Opera d'arte? Capolavoro? Assolutamente sì! Sì, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu