“Senza le società, in Italia niente sport”

Serve un’iniezione immediata di liquidità, 200 milioni a fondo perduto per sostenere le società sportive che stanno vivendo grandi difficoltà per l’interruzione dell’attività. Senza le società lo sport in Italia non si fa e possiamo chiudere tutto, dalle Federazioni al CONI stesso”.

Non usa mezzi termini il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, che in un’intervista a Italpress lancia un appello al Governo.

Vincenzo Spadafora si sta battendo al meglio, ma al momento non è stato dato un euro alle società sportive. Il ministro non va lasciato solo: visto che le esigenze del Paese sono tante, in tutti i settori, non vorrei che lo sport rimanesse schiacciato in questa congiuntura drammatica. Aspettiamo che le nubi si tolgano dal cielo, intanto abbiamo formato una commissione tecnico-scientifica per redigere le linee guida per far ripartire l’attività in piena sicurezza e per garantire la fruibilità degli impianti”.

Leggi l’intervista integrale

Ph. ©A.Staccioli/Deepbluemedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu