Che bella cosa, che lieta meraviglia

Scusate, ma a costo di rendermi antipatico ve lo devo chiedere: amici gestori, mi spiegate cosa ci trovate di entusiasmante, stimolante, motivante nell’essere autorizzati a riaprire le vostre piscine coperte con il 30% dei ricavi e il 110% dei costi?

Perché, esclusa la fortunata circostanza che la differenza vi venga corrisposta sotto forma di contributo pubblico o erogazione liberale, nel qual caso godete della mia più crassa invidia,  mi vengono alla mente solo tre spiegazioni:

  1. Prima della pandemia godevate di marginalità enormi che venivano occultate nelle pieghe della contabilità
  2. Avete scientemente deliberato di non onorare i debiti che state contraendo con i vostri dipendenti, collaboratori, fornitori
  3. Il vostro commercialista è un punkabbestia sotto ketamina che ha scambiato le colonne delle entrate e delle uscite

In nessuna di queste circostanze mi pare ci sia chissà che da stare allegri; però magari è a me che sfugge qualcosa e allora spiegatemi, grazie.

Ph. ©Tengyart @Unsplash

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: "Il nuoto non è tutto per me, ma sogno Tokyo prima di tuffarmi in altro"

Stefania Pirozzi a #Nuotopuntolive: R...

Stefania Pirozzi è stata l'ospite di questa settimana a #Nuotopuntolive. La ventiseienne poliziotta campana, trasferitasi ormai in pianta stabile a ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu