Swim fast and fly high

Swim fast and fly high” sono le parole che si leggono sul profilo Instagram di Gioele Rossetti, a sottolineare quanto forte fosse la passione per il nuoto e per il volo del 23enne dell’Aurelia Nuoto che ieri mattina insieme all’amico 22enne Fabio Lombini “Lombo“, forlivese tesserato per In Sport e per il gruppo sportivo delle Fiamme Rosse, hanno perso la vita nei cieli di Nettuno precipitando intorno alle 10.40, poco dopo il decollo avvenuto dalla scuola di volo Crazy Fly.

Il dolore per la tragica scomparsa di Fabio e Gioele ha travalicato il mondo del nuoto coinvolgendo tutto il Paese.

Pochi attimi prima del volo

L’intervento dei vigili del fuoco

La passione per il volo di Gioele Rossetti.

Il servizio televisivo di Raisport “Back, storie di sport” del 2018 dedicato a Fabio Lombini

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta di sicurezza sull’incidente occorso il 31 maggio all’aeromobile ultraleggero P92S marca di identificazione I-8534, in prossimità di Nettuno (Roma). L’ANSV ha disposto contestualmente l’invio di un proprio investigatore sul luogo dell’evento. Sull’incidente indagano i carabinieri di Anzio.

Le parole del Presidente Paolo Barelli da La Stampa.

Fabio era arrivato a Ostia per allenarsi da tre giorni e aveva una giornata libera, il suo sogno era la convocazione per i prossimi Giochi. Gioele era un pilota esperto anche se giovane. Sono sconvolto. Aveva ripreso gli allenamenti proprio al centro federale di Ostia  dove era arrivato da tre giorni con il suo tecnico Alessandro Resch per nuotare con altri atleti azzurri seguiti da Stefano Morini. Oggi, domenica, era giornata libera dagli allenamenti e lui era uscito presto, verso le 8. Si è saputo poi dove assieme all’amico Gioele era andato».

“Gioele Rossetti lo conosco da piccolo: intelligente, gioviale, simpatico con tutti, impegnato nello sport e nello studio, anche lui in scienze motorie. La sua passione per gli aerei era nota a tutti e mi risulta che avesse brevetti e molte ore di volo, seppur così giovane. Dell’iniziativa di Fabio di andare con Gioele a volare non erano a conoscenza al centro federale. Fabio lasciando il centro di buon mattino ha avvisato la direzione che non sarebbe tornato per pranzo. E purtroppo non tornerà più. Il dramma sconvolge tutti noi, siamo senza parole!

Il Ministro per lo Sport e le Politiche giovanili Vincenzo Spadafora

La morte dei due giovani nuotatori Fabio Lombini e Gioele Rossetti mi ha lasciato senza parole. Un abbraccio forte ai familiari, unendomi al dolore della Federazione Italiana Nuoto

Il Presidente CONI Giovanni Malagò – da CONI.IT

Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, a nome personale e dell’intero sport italiano, esprime le più sentite condoglianze alle famiglie dei due ragazzi e si stringe alla Federnuoto e a tutto il movimento acquatico per la tragica scomparsa di Fabio e Gioele.

Il Senatore Matteo Salvini

Fabio, atleta delle Fiamme Rosse dei Vigili del Fuoco, e Gioele, anche lui giovane nuotatore: quanta tristezza. Questa sera una preghiera commossa per questi due ragazzi e un abbraccio alle loro famiglie.

Le parole di Fabio Scozzoli da Il Resto del Carlino

Eravamo quasi parenti, perché era fidanzato con mia cugina, Beatrice Siboni, anche lei nuotatrice al Gs Forlì Nuoto. Davvero mi spiace tantissimo, era un ragazzo davvero solare, sempre con la battuta pronta, serio ma con la voglia di sorridere. Era proprio un bravo ragazzo. Una vera tragedia: sono vicino col pensiero ai suoi genitori e, naturalmente, a mia cugina per questa perdita impensabile e inimmaginabile“.

I Vigili del Fuoco

“Scoprire che nell’incidente di Nettuno sono morti i giovani nuotatori Fabio Lombini e Giole Rossetti ci ha sconvolto. Fabio, 22 anni, era un atleta delle Fiamme Rosse. Il Capo Dipartimento Mulas, il Capo del Corpo Dattilo e i Vigili Del Fuoco si stringono al dolore delle famiglie“.

Il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini

Con sgomento e profonda commozione abbiamo appreso la tragica notizia della scomparsa di Fabio Lombini. E’ un dolore straziante per l’intera comunità forlivese che in questo momento si stringe alla sua famiglia, agli amici e al mondo sportivo romagnolo e nazionale di cui era componente. Nuotatore di altissimo livello e giovane dalle spiccate qualità umane. Per queste sue qualità era diventato nell’autunno 2019 anche ‘Ambasciatore dello Sport di Forlì’, un riconoscimento civico conferito dall’Amministrazione comunale a quei protagonisti in campo nazionale e internazionale in grado di abbinare risultati d’eccellenza a capacità di essere modelli di fair play, educazione e rispetto. A nome dell’intera Città di Forlì esprimo sentimenti di cordoglio e partecipazione al lutto“.

Da Il Tempo

Era stato Marco Melandri, ex campione del mondo classe 250 di motociclismo a insegnare i trucchi del volo a Gioele Rossetti, il nuotatore precipitato a Nettuno alla guida di un piccolo aereo insieme alla promessa dei 400 a stile libero Fabio Lombini. Melandri e Rosetti meno di un anno fa avevano compiuto un giro di Italia in volo, che Gioele aveva raccontato sui social. Fabio invece aveva gareggiato con Manuel Bortuzzo sui 400 stile libero, ed aveva ottenuto risultati importanti anche negli ultimi tempi.

Dalla Gazzetta dello Sport di oggi.

Seguono due immagini realizzate dall’agenzia fotografica francese specializzata sul nuoto SwimPics in memoria di Fabio e Gioele.

La stampa estera

L’EQUIPE – Deux nageurs italiens meurent dans un accident d’avion

MARCA – Dos promesas de la natación italiana mueren tras estrellarse con un ultraligero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Divisa😍🔥👨‍🚒 . . . #vvf #fiamme #rosse #fiammerosse #sca #vigili #fuoco #vigilidelfuoco

Un post condiviso da Fabio Lombini (@fabio_lombini) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

swim fast and fly high🏊‍♂️✈

Un post condiviso da Gioele Rossetti (@gioros97) in data:

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Peaty: "Voglio diffondere il nuoto in tutte le comunità, essere padre mi darà più forza"

Peaty: “Voglio diffondere il nuoto...

Adam Peaty sta per diventare padre; la sua compagna Eirianned Munro è di origini nigeriane, così il campione olimpico si ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu