Assemblea elettiva, Barelli: pressing sulle istituzioni per tutelare le società. Intervista esclusiva

La comunità del nuoto conferma la fiducia a Paolo Barelli, candidato unico, e saluta la novità del riequilibrio di genere all’interno del consiglio federale, con tre donne elette: la vicepresidente uscente Teresa Frassinetti e le new entry Annarita Blosi Amelia Mascioli.

Inizia l’assemblea con una grande emozione, con visione del trionfo olimpico del Settebello di Roma 1960. Presenti in tribuna e premiati con una calotta d’argento Gianni Lonzi che ringrazia la Federazione per aver ricordato dopo 60 anni la vittoria del settebello ed il capitano Geppino D’Altrui che ricorda con lacrime i suoi compagni di squadra scomparsi.

Il secondo video presentato, che apre ufficialmente l’assemblea, racconta tutti i successi di questo quadriennio, spiccano tra tutti Federica Pellegrini, Alessandro Miressi, Gabriele Detti, Gregorio Paltrinieri, Margherita Panziera, Benedetta Pilato, Simona Quadarella per un totale di 45 medaglie mondiali e 81 medaglie europee.

Un ultimo anno concluso e vissuto con dramma e difficoltà in questo momento di pandemia.

Oltre ai già citati D’Altrui Lonzi e Frassinetti, in tribuna ci sono altri nomi di pregio del nuoto azzurro come Gabriele Detti, Martina Grimaldi, Stefano Battistelli, Martina Caramignoli, il direttore tecnico Cesare Butini, il CT delle acque libere Massimo Giuliani e una nutrita rappresentanza di tecnici federali.

L’assemblea si è costituita in seconda convocazione e all’unanimità, dopo l’apertura dei lavori affidata al segretario generale Antonello Panza, è stato chiamato a presiederla l’avvocato Piero Sandulli, che ha introdotto la relazione del presidente uscente nel segno della continuità e dell’attenzione allo sport di base.

Grazie di essere Presenti, nonostante le conseguenze drammatiche che purtroppo questa pandemia sta causando. Grazie ai dirigenti e tecnici delle società, protagoniste principali del nostro sport e dei risultati con spirito di emulazione ed abnegazione. Le nostre squadre sono da esempio per le altre federazioni, grazie a un lavoro di base che viene svolto quotidianamente. Sono stati quattro anni importanti non conclusi con le Olimpiadi. Speriamo che il prossimo anno si possa giocare e nuotare a Tokyo. Grazie per queste 217 medaglie tra Mondiali, Europei e World games di salvamento.
L’assemblea arriva in un momento particolare: dalla pandemia, il mondo del nuoto è stato colpito duramente. Cerchiamo di farcela anche se ci saremmo aspettati qualcosa in più da parte delle autorità nei confronti delle società alle quali è affidato l’intero movimento sportivo italiano. Come Federazione abbiamo fatto la nostra parta con uno stanziamento a favore dei club di 5 milioni di euro che si aggiungono agli 1,3 degli anni passati.

C’è poi una riforma dello sport che non si sa dove andrà a parare. Le associazioni dei gestori, come l’AGISI di Giorgio Lamberti, lanciano grida di allarme. Si passa da un ruolo centrale del CONI a una governance quadripartita fra CONI, Sport e salute, Dipartimento per lo sport, Ministro dello sport. Questo genera confusione e ulteriore burocrazia. È poi impensabile togliere l’organizzazione dello sport di base alle federazioni per affidarlo in via esclusiva agli enti di promozione.

Chiudo guardando avanti, ai Campionati europei di Roma 2022, mi auguro che le istituzioni si affrettino a stanziare le risorse necessarie.

Prima delle votazioni l’intervento di Federico Colbertaldo, che racconta la sua scelta di candidarsi in quota tecnici: “È un momento di grande difficoltà ed incertezza, il mio pensiero va ai dirigenti, ai tecnici ed ai miei colleghi atleti, ai quali spero di poter fornire il mio contributo”.

I delegati hanno quindi espresso le proprie preferenze con il voto elettronico: una procedura particolare e a detta di molti presenti non particolarmente intuitiva, probabile causa di un numero di schede bianche insolitamente elevato (28% circa). Al termine delle operazioni sono risultati eletti:

  • Presidente: Paolo Barelli
  • Consiglieri categoria dirigenti: Annarita Blosi – Amelia Mascioli –  Antonio De Pascale – Giuseppe Gervasio – Andrea Malchiodi – Giuseppe Marotta – Andrea Pieri
  • Consigliere categoria tecnici: Roberto  Del Bianco
  • Consiglieri categoria atleti: Teresa Frassinetti – Luca Piscopo
  • Presidente collegio revisori dei conti: Roberto Quadri

Le schede dei candidati

Ph. ©Deepbluemedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu