Massimiliano Lombardi e le difficoltà del nuoto a Pistoia

L’amico e stimato collega Massimiliano Lombardi, tecnico della società sportiva “Nuotatori Pistoiesi”, affida ad una lettera pubblicata dal quotidiano Report di Pistoia, una sua personale riflessione circa la complessa situazione delle piscine nella sua città .

Segue qualche passaggio ed il link all’all’intervento integrale.

Contenuti tratti dall’articolo “E il nuoto per sopravvivere dovrà abbandonare Pistoia

A tutto c’è un limite. Anche alla pazienza. La piscina Boario è stata chiusa a marzo per il Covid-19 e non è ancora riaperta. Sono passati quasi sei mesi da allora, come avrebbero dovuto fare gli atleti del nuoto ad allenarsi?

… Io non cerco i responsabili, non è compito mio ma trovo scandaloso e inaccettabile che al 16 di settembre un lavoro iniziato i primi di maggio non si possa considerare finito e non si sappia ancora se e quando si potrà ripartire.

… Io non alleno un gruppo amatoriale, che comunque avrebbe diritto a considerazione e rispetto. I miei atleti sono agonisti e molti di loro di alto livello.

… Probabilmente il solo modo per sopravvivere “sportivamente” sarà abbandonare questa città matrigna e approdare ad altri lidi. Vedremo”.

 

Photo Andrea Masini/ Deepbluemedia/Insidefoto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu