Barelli in piazza al Pantheon: “Attenzioni allo sport, non elemosina”

Barelli in prima linea. Il primo e speriamo non l’ultimo Presidente di Federazione in piazza per difendere la sopravvivenza dello sport.
La politica spesso non comprende, spesso è mal consigliata. Il Governo non ha capito ancora quanto lo sport sia importante e quanto sia allo stesso tempo debole. Ce ne stiamo accorgendo tutti.
Il Presidente, On. Paolo Barelli, in una manifestazione posata e civile, per difendere lo sport. Il nuoto. Uno strumento al servizio della salute pubblica, dell’educazione dei giovani e non solo.

Ancora una volta torna alla mente l’assurdità della proposta della nuova legge delega sullo sport. Incompatibilità tra ruoli politici e presidenti di federazioni? Oggi è l’unica ancora di salvezza, si chiama Paolo Barelli.
Dopo essere riuscito ad avere un confronto diretto con il Premier Conte, nei giorni scorsi ha fatto possibile per far capire che lo sport non può essere spento. Oggi, di fronte al Pantheon, con il megafono in mano:

“Lo sport in Italia non è fatto dalla scuola o dalle università, gli enti locali non hanno risorse. Oggi l’attività motoria, ancor prima di quella dei campioni, si fa esclusivamente sulle spalle delle associazioni sportive – continua poi – Io personalmente, insieme a voi, sono in prima fila affinché ci siano attenzioni definitive allo sport e che non siano elemosina. Attenzioni per lo sport inteso come sport di base e sport di vertice”

 

Raggiunto anche da Radio24  e dall’emittente siciliana Siracusaoggi.it il numero uno di Federnuoto commenta così:

“Le società sono entità deboli, la cosa però non è compresa né sostenuta e supportata. Un problema e un dramma per oltre centomila associazioni sportive e migliaia di impianti.  – continua poi – questo mondo deve avere attenzioni”.

Articoli correlati 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu