Parigi 2024 subirà l’onda lunga di Tokyo 202one ?

Il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach ha dichiarato che a Parigi 2024 si vedranno dei Giochi adattati al “mondo post-corona” in cui le esperienze e le conoscenze acquisite a Tokyo 202one saranno utilizzate per aiutare gli organizzatori di Parigi ad apportare aggiustamenti e modifiche funzionali ai loro piani.

Il comitato organizzatore parigino fa sapere che la revisione del concetto di Giochi si rende necessaria per garantire il loro svolgimento soprattutto per contenere il budget a causa dell’incertezza economica dovuta alla pandemia di coronavirus, in merito a questi aggiustamenti il presidente del comitato organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024, Tony Estanguet, nella scorse settimane, ha annunciato che le prove del nuoto non si terranno più nella zona Sena-Saint-Denis ma presso la zona di Nanterre, nello specifico alla Défense Arena, attuale sede del club di rugby “Racing 92” che avrebbe invece dovuto ospitare le prove della ginnastica che a sua volta cambieranno sede spostandosi all’AccorHotels, decisioni che consentiranno di risparmiare denaro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu