Giappone. Indennità d’ingresso speciale per gli atleti (Collegiali e Gare).

Le rigide restrizioni d’ingresso in Giappone potrebbero essere allentate per consentire agli atleti di competere o allenarsi nel paese in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici del prossimo anno.

Allo stato attuale i viaggiatori provenienti da circa 150 paesi non possono entrare in Giappone per il contenimento della diffusione del COVID-19, l’agenzia di stampa giapponese Kyodo News ritiene che il governo nazionale stia prendendo in seria considerazione l’ipotesi di concedere un’indennità speciale per gli atleti e il personale al seguito, a condizione che venga presentato prima di partire e all’arrivo un risultato negativo al test del coronavirus e che gli interessati adottino tutte le misure precauzionali previste mentre sono in Giappone, gli atleti stranieri potranno prendere parte a competizioni di carattere internazionale o svolgere collegiali di allenamento salvo l’invio anticipato del planning con tutti i loro impegni nel periodo di permanenza in Giappone, i loro spostamenti  saranno  limitati alle sole competizioni e ai luoghi di allenamento e sarà richiesto loro di salvare i dati GPS del proprio smartphone per facilitare la tracciabilità dei contatti.

I funzionari di Tokyo 2020 e il governo metropolitano della Capitale giapponese dovrebbero incontrarsi giovedì 12 novembre per discuterne.

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu