Grigorishin: “I Giochi Olimpici appartengono al passato”. Ma intanto arrivano le accuse di non pagare i collaboratori

Con l’ambizione di rivoluzionare il nuoto e offrire un vero spettacolo sportivo, l’ucraino Konstantin Grigorishin lo scorso anno ha investito più di 21 milioni di euro per l’organizzazione della International Swimming League, avvicinando al movimento atleti del calibro di Florent ManadouCaleb Dressel.

“I Giochi Olimpici appartengono al passato”

Un messaggio forte e provocatorio che Grigorishin lancia senza timori, sfidando la tradizione olimpica e i suoi sostenitori.  La testata francese France Inter riporta inoltre che secondo il magnate ucraino i Giochi sono obsoleti:

“Le Olimpiadi appartengono al. passato. La prova, l’età media di uno spettatore alle Olimpiadi di Rio era di 54 anni. E a ciascuna Olimpiade, il numero di giovani sotto i 30 anni che guardano la competizione diminuisce del 25 – 30%. Ciò significa che i Giochi sono troppo tradizionali. Ad essere onesti, sono sorpassati”.

Alcuni intorno a lui – continua il giornale francese – pensano che talvolta esageri con le sue dichiarazioni. Ma per Grigorishin è semplice: “Se vuoi cambiare le cose, ti fai dei nemici”.

Lui ama andare fuori dagli schemi, anche a costo di cambiare tutto, come negli affari. Perdendo favore in Russia, andò in esilio a Londra, dove vive ora. Ha l’ambizione di incarnare il nuoto del XXI secolo. Sogna di installare piscine ai piedi della Torre Eiffel di Parigi o delle Piramidi di Giza al Cairo.

Nonostante i suoi sogni di grandezza, la sua gestione ed i suoi metodi sono criticati anche nella sua stessa squadra. In piena competizione almeno tre membri del suo staff se ne sono andati, compreso il Direttore Commerciale ISL, dicendo di non essere stato pagato.

Quest’ultima notizia è stata inoltre confermata dall’intervista di ieri del quotidiano L’EquipeJean-François Salessym, agente di Florent Manadou, riferisce che proprio come lui, il Direttore Commerciale ISL Hubert Montcoudiol ha ‘sbattuto la porta ISL’ per non essere stato pagato. Secondo quanto riportato, Montcoudiol non sarebbe stato pagato da ben 8 mesi.

“Come ho spiegato al proprietario che ho visto recentemente, ho vissuto una doppia morte, finanziaria e professionale. Potrebbe essere che sia un modus operandi ucraino, che si basa sulla punizione… Lui mi rimprovera di non aver generato sufficienti accordi commerciali quest’anno. Sapendo che è una parte delle mie funzioni. Posso comprendere che mi giudichi per questo. Lo avrei accettato. Salvo che separandosi da un collaboratore bisogna pagargli i mesi di lavoro.” 

Fonti:

FranceInter.fr

Lequipe.fr

Foto © Giorgio Scala Deepbluemedia

 

Articoli correlati

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Missy Franklin lancia il suo corso online: "Voglio aiutare la comunità acquatica in questo momento difficile"

Missy Franklin lancia il suo corso onlin...

A lezione di nuoto da Missy Franklin. La cinque volte campionessa olimpica, che incantò il mondo acquatico ai Giochi di ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu