FINALE. Caeleb Dressel al WR 100 farfalla (47.78) & 50 SL (20.16). WR Kolesnikov nei 100 dorso (48.58). RI, WRJ & ER= per Benedetta Pilato nei 50 rana (28.81)

Conclusa alla Duna Arena di Budapest una prima spettacolare giornata di gare della finalissima del circuito ISL 2020, erano in gara gli atleti dei team; Cali Condors, Energy Standard (Benedetta Pilato), LA Current e London Roar che si daranno battaglia anche domani per determinare chi fra loro è la migliore squadra ISL della stagione.

Oggi i Cali Condors di Dressel e King hanno messo una serie ipoteca sulla vittoria finale a dispetto del Team campione in carica dell’Energy Standard, seguono i London Roar e La Current.

  1. Cali Condors 267
  2. Energy Standard 239.5
  3. London Roar 199.5
  4. LA Current 177

Sintesi

Che il più forte nuotatore del pianeta stesse crescendo di forma era evidente a tutti, ma oggi Caleb Dressel si supera nuotando i 100 farfalla abbondantemente sotto il muro dei 48 secondi (47.78) e poco dopo i 50 stile libero in 20.16, per l’americano sono il secondo ed il terzo primato mondiale in vasca corta del 2020 dopo quello ottenuto nei 100 misti in semifinale, notevolissimo anche il suo 45.18 (Record USA) nuotato in prima frazione nella staffetta veloce. The show must go on!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caeleb Dressel (@caelebdressel)

Il terzo primato mondiale della giornata è stato nuotato dal russo Kliment Kolesnikov nella prima frazione della staffetta maschile di Energy Standard (48.58),  il  precedente limite mondiale dei 100 dorso apparteneva al cinese Xu Jiayu  (48.88).

L’azzurra Benedetta Pilato non vince la prova dei 50 rana ma continua a convincere, oggi è seconda alla spalle dell’americana Lilly King eguagliando il primato europeo della lituana Rute Meilutyte e realizzando il suo ennesimo record nazionale e nuovo record del mondo juniores (28.81), terza la giamaicana Alia Atkinson (28.88). E’ giusto sottolineare che la King ha vinto con il primato americano (28.77) e lo ha ottenuto poco dopo aver nuotato e vinto i 200 rana (2.15.56). Come dicevamo si scrive King ma si legge Queen. A fine giornata è andata in scena la staffetta mista, anticipazione dell’attesa sfida sui 100 metri di domani, oggi la frazione lanciata dice Lilly King (1.02.40), Benedetta Pilato (1.03.46) e Alia Atkinson (1,03.56).

TUTTI I RISULTATI ISL INDIVIDUALI DI BENEDETTA PILATO

  • MATCH 1 – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta  28.97 RI WRJ
  • MATCH 1 – 100 RA D – 2) PILATO Benedetta  1:03.67 RI
  • MATCH 6 – 50 RA D – 2) CARRARO Martina 29.72
  • MATCH 6 – 100 RA D –  1) PILATO Benedetta  1.03.89
  • MATCH 7 – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta  29.39
  • MATCH 7 – 100 RA D – 3) PILATO Benedetta  1.04.61
  • MATCH 9 –50 RA D – 1) PILATO Benedetta 29.13
  • MATCH 9 – 100 RA D – 1) PILATO Benedetta 1.04.00
  • SEMIF. 1  50 RA D – 1) PILATO Benedetta 28.86 RI – WRJ
  • SEMIF. 1  –100 RA D – 2) PILATO Benedetta 1.03.55 RI
  • FINALE – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta 28.81 RI – WRJ
  • FINALE – 100 RA D

100 farfalla femminili tiratissimi. La francese Beryl Gastaldello (55.34) ha la meglio sulla campionessa del mondo svedese Sarah Sjostrom (55.37) e sull’americana Kelsi Dahlia (55.55) un sotto i 56 secondi anche per la quarta classificata Marie Wattel (55.72).  

Beata Nelson (2.00.27) vince i 200 dorso su Emily Seebohm /2.01.16), nella medesima prova al maschile vittorie per il russo Evgeny Rylov (1.46.37), secondo piazza per l’americano  Ryan Murphy (1.47.71).

Il serbo Ilya Shymanovich ha avuto la meglio nella sfida dello sprint a rana sull’inglese Adam Peaty, 25.48 contro 25.50, un differenziale che vale meno di un battito di ciglia come spesso accade nello sprint in vasca corta, domani la sfida sulla doppia distanza, per il momento nella frazione lanciata della staffetta mista Peaty ha nuotato 55.36 e Shymanovich 55.38.

Nei 400 stile libero lo statunitense Tom Dean è il primo a fermare la piastra (3.36.56), secondo il lituano Danas Rapsys (3.36.75), fra le donne la migliore è stata Hali Flickinger (3.58.77).

La staffetta mista femminile Cali Condors ha nuotato sotto il precedente primato mondiale coprendo la distanza di gara in 3.44.54, tutte le atlete in gara erano americane, un potenziale da WR e da primato nazionale USA, ma con ogni probabilità non registrabili ufficialmente come tali. Questa la formazione; Olivia Smoliga (55.60),  Lilly King (1.02.40) Kelsi Dahlia (54.79) e  Erika Brown (51.73).

La canadese Sydney Pickrem vince i 200 misti (2.04.00) con il nuovo record nazionale del Canada. Ryan Murphy realizza il nuovo record nazionale USA nei 50 dorso (22.54), seconda prestazione mondiale di ogni epoca. La nuotatrice di Hong Kong, Siobhan Haughey, ha nuotato il nuovo primato continentale asiatico in prima frazione nella staffetta veloce dell’Energy Standard (50.94).

Ordine progressivo delle prove

Day 1 – 21 novembre – RISULTATI COMPLETI

  • 100 FA D -GASTALDELLO Beryl (LA Current) 55.34
  • 100 FA U -DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 47.78 WR
  • 200 DO D – NELSON Beata (Cali Condors)  2.00.27
  • 200 DO U – RYLOV Evgeny (Energy Standards) 1.46.37
  • 200 RA D – KING Lilly (Cali Condors) 2.15.56
  • 200 RA U – PRIGODA Kirill (London Roar) 2.01.76
  • 4×100 SL D – Energy Standard 3.25.27
  • 50 SL D – SJOSTROM Sarah (Energy Standards) 23.55
  • 50 SL U – DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 20.16
  • 200 MX D – PICKREM Sydney (London Roar) 2.04.00
  • 200 MX U – SELISKAR Andrew (LA Current)  1.51.53
  • 50 RA D – KING Lilly (Cali Condors) 28.77
      • 2) PILATO Benedetta (Energy Standards) 28.81
  • 50 RA U – SHYMANOVICH Ilya (Energy Standards)  25.48
  • 4×100 SL U – Energy Standard 3.02.78
  • 50 DO D – SMOLIGA Olivia (Cali Condors) 25.83
  • 50 DO U – MURPHY Ryan (LA Current)  22.54
  • 400 SL D – FLICKINGER Hali (Cali Condors) 3.58.77
  • 400 SL U – DEAN Tom (London Roar) 3.36.56
  • 4×100 MX D – Cali Condors 3.44.52
      • 3) PILATO Benedetta (Energy Standards)  1.03.46
  • 4X100 MX U – Energy Standard 3.18.28

Extra – Day 1 – 21 novembre – Ore 18.00

  • 800 SL U

La prova sugli 800 stile libero è considerata un evento a parte rispetto al format della finalissima, gli otto nuotatori in gara non guadagneranno punti per nessuno dei quattro team finalisti, ma avranno un loro particolare calcolo del punteggio e relativi premi in denaro. Al via, Mikhail Romanchuk (Ucraina), Felix Auboeck (Austria) e Zane Grothe (USA); che hanno partecipato alla stagione 2020, e per l’occasione saranno in gara a Budapest anche Akos Kalmár (Ungheria), Damien Joly (Francia), David Aubry (Francia), Henrik Christiansen (Norvegia) e Lander Henrickx (Belgio).

Day 2 – 22 novembre  – Ore 18.00 – 20.00 – TV: SKY

  • 100 SL D
  • 100 SL U
  • 200 FA D
  • 200 FA U
  • 100 DO D
  • 100 DO U
  • 100 MX D
  • 100 MX U
  • 200 SL D
  • 200 SL U
  • 50 FA D
  • 50 FA U
  • 100 RA D
  • 100 RA U
  • 4×100 mixed SL
  • 400 MX D
  • 400 MX U
  • 50  (skins)
  • 50  (skins)

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu