Vince Cali Condors. WR Caeleb Dressel nei 100 misti (49.28). WR Adam Peaty nei 100 rana (55.41). Video

Cala il sipario sulla seconda edizione della International Swimming League 2020 andata in scena alla Duna Arena di Budapest dallo scorso 16 ottobre ad oggi domenica 22 novembre.

I campioni in carica del team Energy Standard di Konstantin Grigorishin, proprietario della ISL, devono cedere lo scettro di migliore squadra del mondo ai Cali Condors di suo Maestà Caeleb Dressel e compagni.

Classifica finale ISL 2020

  1. Cali Condors 561,5
  2. Energy Standard 464,5
  3. London Roar 391
  4. LA Current 298

Nel corso di questo intenso mese di competizioni (13 match) in vasca corta a Budapest si sono registrati oltre cento primati nazionali, qualche dozzina di primati continentali e quasi una decina di record del mondo, mai prima tanta qualità tutta insieme e per un periodo cosi lungo e continuo, basti pensare che le due giornate di gare della finalissima hanno registrato un punteggio FINA medio di oltre 920 punti per ciascuna. Adesso l’attenzione del nuoto mondiale si sposta alla vasca lunga sulla via che condurrà ai Giochi Olimpici di Tokyo della prossima estate.

La giornata in sintesi

Record del mondo dei 100 misti per Caeleb Dressel (49.28), poco prima il fuoriclasse americano aveva nuotato una prova maiuscola anche nei 100 stile libero vinti in 45.08, nuovo record americano ad un soffio (0.14) dal primato mondiale gommato di Amaury Leveaux (44.94). Per lui la tripletta individuale con la vittoria sui 50 farfalla (22.09).

Video tratto da SG.

Adam Peaty vince i 100 rana ritoccando il suo fresco primato del mondo e continentale (55.49) nuotato la scorsa settimana in semifinale, oggi il campione inglese ferma la piastra a 55.41, straordinaria anche la prova del bielorusso Ilya Shymanovich che ha eguagliato il precedente primato del mondo di specialità (55.49), il futuro di specialità riserverà  interessanti sfide anche se la vasca lunga potrebbe cambiare sensibilmente i valori in campo. Anche nel testa a testa Peaty – Shymanovich nella gara ad eliminazione dei 50 rana (skin) il migliore è stato l’inglese.

Interessante l’arrivo della gara con Adam Peaty che vince grazie da una bracciata di meno.

Video tratto da SG.

L’americana Lilly King è scesa in vasca nei 100 rana per nuotare il primato del mondo (1.02.36), vince la prova in 1.02.50 (29.38) e si deve accontentare del nuovo record statunitense, seconda piazza per la primatista del mondo in carica, la giamaicana Alia Atkinson (1.03.56). Purtroppo la nostra Benedetta Pilato oggi non è andata oltre l’1.04.27 che le vale la quinta posizione, per la giovane tarantina si chiude un mese di gare ad altissimo livello con un primato europeo, cinque primati nazionali e tre record mondiali juniores, ma sopratutto con la consapevolezza di essere stabilmente al vertice della rana mondiale. Nella gara ad eliminazione sui 50 metri rana (skin) l’azzurra è uscita al secondo turno (29.23 – 29.85), la prova è stata vinta da Lilly King.

LA  ISL INDIVIDUALE DI BENEDETTA PILATO

  • MATCH 1 – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta  28.97 RI WRJ
  • MATCH 1 – 100 RA D – 2) PILATO Benedetta  1:03.67 RI
  • MATCH 6 – 50 RA D – 2) CARRARO Martina 29.72
  • MATCH 6 – 100 RA D –  1) PILATO Benedetta  1.03.89
  • MATCH 7 – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta  29.39
  • MATCH 7 – 100 RA D – 3) PILATO Benedetta  1.04.61
  • MATCH 9 – 50 RA D – 1) PILATO Benedetta 29.13
  • MATCH 9 – 100 RA D – 1) PILATO Benedetta 1.04.00
  • SEMIF. 1  50 RA D – 1) PILATO Benedetta 28.86 RI – WRJ
  • SEMIF. 1  –100 RA D – 2) PILATO Benedetta 1.03.55 RI
  • FINALE – 50 RA D – 2) PILATO Benedetta 28.81 RI – WRJ
  • FINALE – 100 RA D – 5) PILATO Benedetta 1.04.27

La francese Beryl Gastaldello vince la gara regina per l’ennesima volta (51,34), le prime cinque atlete sono raccolte in soli 0.29 secondi, anche lei come Dressel bissa la vittoria poco dopo nei 100 misti (57.30).

L’americana Olivia Smoliga ha la meglio sulle avversarie nei 100 dorso vinti con l’ottimo riscontro cronometrico di 55.04, strizza l’occhio al primato del mondo dell’australiana Minna Atherton (54.89) che lo nuotò nella scorsa edizione del circuito, ma sigla il nuovo record americano. Fra gli uomini vince il neo primatista del mondo Kliment Kolesnikov (48.82), ieri al record del mondo di specialità nella prima frazione della staffetta mista (48.58).

L’inglese Duncan Scott si ritrova nella sua gara, quei 200 stile libero che lo hanno reso uno dei migliori specialisti al mondo, oggi vince in 1.40.25, nuovo record della Gran Bretagna davanti all’americano Townley Haas (1.40.49) anche per lui il record nazionale. Scott vince e convince anche nei 400 misti, nuotati sotto i 4 minuti (3.59.83),

Nei 200 stile libero femminili Siobhan Haughey si conferma la migliore con il nuovo record continentale (1.51.11).

Per il resto rimandiamo ai risultati completi in attesa delle video sintesi ISL.

Ordine progressivo delle prove

Day 2 – 22 novembre  – RISULTATI COMPLETI

  • 100 SL D – GASTALDELLO Beryl (LA Current) 51.38
  • 100 SL U – DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 45.08 AR
  • 200 FA D – FLICKINGER Hali (Cali Condors) 2.03.35
  • 200 FA U  – Le CLOS Chad (Energy Standard) 1.48.57
  • 100 DO D – SMOLIGA Olivia (Cali Condors) 55.04 AR
  • 100 DO U – KOLESNIKOV Kliment (Energy Standard)  48.82
  • 100 MX D – GASTALDELLO Beryl (LA Current) 57.30
  • 100 MX U – DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 49.28 WR
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan (Energy Standard) 1.51.11
  • 200 SL U – SCOTT Duncan (London Roar) 1.40.25
  • 50 FA D – SJOSTROM Sarah (Energy Standard)  24.73
  • 50 FA U – DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 22.09
  • 100 RA D – KING Lilly (Cali Condors) 1.02.50 AR
      • 5) PILATO Benedetta (Energy Standards) 1.04.27
  • 100 RA U – PEATY Adam (London Roar) 55.41 WR
  • 4×100 mixed SL – Energy Standard 3.14.21
  • 400 MX D – PICKREM Sydney (London Roar) 4.24.84
  • 400 MX U – SCOTT Duncan (London Roar) 3.59.83
  • 50 RA D   (skins) – KING Lilly (Cali Condors) 28.96 Best. Perf.
  • 50 RA U  (skins) – PEATY Adam (London Roar) 25.41 Best. Perf.
      • 4) PILATO Benedetta (Energy Standards) 29.23 Best. Perf.

 

Day 1 – 21 novembre – RISULTATI COMPLETI

  • 100 FA D – GASTALDELLO Beryl (LA Current) 55.34
  • 100 FA U -DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 47.78 WR
  • 200 DO D – NELSON Beata (Cali Condors)  2.00.27
  • 200 DO U – RYLOV Evgeny (Energy Standards) 1.46.37
  • 200 RA D – KING Lilly (Cali Condors) 2.15.56
  • 200 RA U – PRIGODA Kirill (London Roar) 2.01.76
  • 4×100 SL D – Energy Standard 3.25.27
  • 50 SL D – SJOSTROM Sarah (Energy Standards) 23.55
  • 50 SL U – DRESSEL Caeleb (Cali Condors) 20.16
  • 200 MX D – PICKREM Sydney (London Roar) 2.04.00
  • 200 MX U – SELISKAR Andrew (LA Current)  1.51.53
  • 50 RA D – KING Lilly (Cali Condors) 28.77
      • 2) PILATO Benedetta (Energy Standards) 28.81
  • 50 RA U – SHYMANOVICH Ilya (Energy Standards)  25.48
  • 4×100 SL U – Energy Standard 3.02.78
  • 50 DO D – SMOLIGA Olivia (Cali Condors) 25.83
  • 50 DO U – MURPHY Ryan (LA Current)  22.54
  • 400 SL D – FLICKINGER Hali (Cali Condors) 3.58.77
  • 400 SL U – DEAN Tom (London Roar) 3.36.56
  • 4×100 MX D – Cali Condors 3.44.52
      • 3) PILATO Benedetta (Energy Standards)  1.03.46
  • 4X100 MX U – Energy Standard 3.18.28

Extra – Day 1 – 21 novembre – Ore 18.00

  • 800 SL U – Mykhailo Romanchuk (UKR) 7,25.73  ER

La prova sugli 800 stile libero è considerata un evento a parte rispetto al format della finalissima, gli otto nuotatori in gara non hanno portato punti per nessuno dei quattro team finalisti. Mikhail Romanchuk (Ucraina), Felix Auboeck (Austria) e Zane Grothe (USA); che hanno partecipato alla stagione 2020, e per l’occasione saranno in gara a Budapest anche Akos Kalmár (Ungheria), Damien Joly (Francia), David Aubry (Francia), Henrik Christiansen (Norvegia) e Lander Henrickx (Belgio).

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu