“Atleti paralimpici nei gruppi sportivi militari e nei corpi civili dello Stato novità epocale”

“La norma approvata dal Consiglio dei Ministri che prevede l’accesso degli atleti paralimpici nei Gruppi militari nei Corpi civili dello Stato rappresenta una notizia straordinaria per il movimento paralimpico italiano e per tutto lo sport italiano. Si tratta di un provvedimento di civiltà che pone fine a una disparità che non aveva ragione di esistere e che, allo stesso tempo, ha il merito di inviare un importante segnale culturale a tutto il Paese per una piena inclusione delle persone con disabilità e per il riconoscimento di uguali diritti per tutti”. È quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.
“Voglio cogliere l’occasione per esprimere il mio ringraziamento al Governo Italiano e in particolare al Ministro Spadafora per aver mantenuto questo impegno. Si tratta di un sogno che ho cullato da atleta e inseguito da dirigente e uomo di sport negli ultimi 20 anni e che oggi vede, finalmente, la sua piena realizzazione. Un ringraziamento va anche all’onorevole e atleta paralimpica Giusy Versace che, con il suo lavoro all’interno del Parlamento, ha dato un contributo importantissimo per la definizione di questo testo legislativo. Per il movimento paralimpico si apre una nuova pagina”, ha aggiunto Pancalli.

Ufficio stampa Comitato Italiano Paralimpico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili, 1991 vs 2021

Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili,...

Nei giorni scorsi abbiamo potuto rivivere in compagnia di Giorgio Lamberti il suo oro australiano nei 200 stile libero. Sentirlo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu