La sfida del cambiamento. Workshop SdS

26-11-20

• 

13-12-20

SEDE

On line

REGIONE

Lazio

ORGANIZZAZIONE

CONI

SITO WEB

CITTÁ

NOTE

In allegato tutte le informazioni

La Scuola dello Sport propone il workshop “La sfida del cambiamento”, il 26 novembre e il 3 dicembre, due giornate dedicate all’approfondimento delle abilità e delle competenze necessarie per la gestione efficace di un progetto o di un team in ambito sportivo.

Segue la presentazione della Scuola dello Sport

In tutte le organizzazioni e gruppi di lavoro del periodo post industriale, nel nuovo millennio, il contributo dei singoli individui non si può più limitare una mera esecuzione di attività standardizzate e compiti ripetitivi. Questo è particolarmente vero nelle società sportive, in cui chi gestisce progetti sul territorio, iniziative di gruppo o team sportivi, deve costantemente accrescere la sua capacità di essere una persona flessibile, aperta al cambiamento tecnologico, organizzativo e della società, in grado di comprendere e anticipare le esigenze di atleti, tecnici e familiari, di cogliere le potenzialità delle innovazioni e inserirsi attivamente nei cambiamenti degli obiettivi, dei processi, delle abilità e competenze richieste.

 

Obiettivi
Sviluppare la consapevolezza delle criticità caratteristiche dei processi di transizione nell’attuale società postindustriale, cogliendo le connessioni fra aspetti economici, organizzativi e psicologici nel mondo dello sport.

Fornire linee guida ed esempi per promuovere il benessere fisico, psicologico e sociale tramite la pratica sportiva e favorire l’attuazione e la diffusione del cambiamento nei metodi e nell’ organizzazione del lavoro o negli stili di vita, superando resistenze e chiusure.

Contenuti

  • Caratteristiche peculiari del mondo del lavoro e nella società civile nell’ epoca postindustriale: innovazione, flessibilità, competizione, incertezza, creatività
  • L’ apertura al cambiamento come attitudine che si può sviluppare
  • L’ autorilevazione delle resistenze al cambiamento
  • Il cambiamento come “crisi” ovvero bivio: chiusura e disagio ovvero opportunità di crescita
  • Esercizi e suggerimenti per sviluppare la capacità di affrontare con successo e disponibilità attività nuove e diverse
  • Subire il cambiamento – I comportamenti negativi e come limitarli
  • Affrontare il cambiamento – I comportamenti positivi e come svilupparli: stabilità emotiva, iniziativa e determinazione
  • La capacità di elaborare nuove strategie e di usare il problem-solving
  • Risk-taking e ristrutturazione in positivo dell’approccio ai problemi
  • La capacità di esternazione e di ricerca del sostegno sociale
  • Il pensiero positivo, la profezia che si autodetermina
  • La vision come immagine trainante e condivisa della situazione futura
  • Opportunità sistemiche e organizzative insite nei processi di cambiamento

 

Metodologia
La metodologia è attiva, basata cioè su tecniche di apprendimento partecipativo e sperimentazione diretta.
Durante il corso le spiegazioni dei concetti e delle metodologie si alterneranno con questionari ed esercizi di autoconsapevolezza, analisi di casi, e condivisione di esperienze e piani di azione per la gestione del cambiamento.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili, 1991 vs 2021

Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili,...

Nei giorni scorsi abbiamo potuto rivivere in compagnia di Giorgio Lamberti il suo oro australiano nei 200 stile libero. Sentirlo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu