A conti fatti c’è Speranza

La quarantena resa necessaria a marzo per contrastare la diffusione del Covid-19 è stata associata a molti effetti indesiderati, dovuti al cambiamento forzato e prolungato delle abitudini sociali. In modo particolare l’isolamento ha avuto conseguenze psicologiche negative in termini di ansia, apatia, confusione emotiva, depressione, insonnia, irritabilità e rabbia (Maugeri G., Castrogiovanni P., Battaglia G., Pippi R., 2020).

L’inattività fisica ha contribuito a cambiamenti di salute negativi: obesità, vulnerabilità cardiovascolare, atrofia muscolare, perdita della massa ossea, invecchiamento precoce.
Tutto questo perché è venuto a mancare il ruolo positivo esercitato dall’attività sportiva che, come tutti sanno, è in grado di contrastare i disordini metabolici e disturbi neurodegenerativi, le patologie a carico degli apparati cardiovascolare, respiratorio e muscoloscheletrico (Peterson B. K., Saltin B.,2009 e 2015)

È stato dimostrato come la riduzione dell’attività sportiva sia correlata al decremento della capacità aerobica e al peggioramento del benessere psicologico.
Praticare regolarmente l’attività sportiva favorisce la salute psicologica migliorando l’autostima, la resilienza allo stress, la prevenzione di disturbi quali depressione ed ansia (Maugeri G., Castrogiovanni P., Battaglia G., Pippi R., 2020)

Come se non bastasse anche l’efficienza del sistema immunitario si riduce senza l’attività sportiva.
Fare sport aumenta la funzionalità del sistema immunitario e quindi potenzialmente riduce il rischio e la severità delle infezioni respiratorie virali (Martin S.A., Pence B.D., Woods J, 2009)

A ricordarci tutto ciò, oltre ai numerosi studi pubblicati (alcuni dei quali riportati nella bibliografia), è una voce autorevole, quella del dottor Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. È di pochi giorni fa la sua dichiarazione al Corriere della Sera:
“Sbagliato chiudere piscine e palestre, i nostri studi dimostrano che lo sport è un alleato contro il Covid-19… È sbagliato tenere i giovani , ma anche gli anziani, in casa, lontani dallo sport e dal tempo libero… Rivolgo il mio invito al Ministro dello sport perché riconsideri la chiusura degli impianti sportivi… Il comitato tecnico scientifico potrebbe riconsiderare la questione e lo Stato potrebbe verificare l’applicabilità delle regole”.

Il mondo dello sport aspetta fiducioso e pieno di Speranza…

 

Bibliografia

Agosti V., Marino A., Belfiore P., Corona virus disease 2019 (Covid-19): considerations on physical activities, sport, exercise and physical education at school. Giornale Italiano di Educazione alla Salute e Didattica Inclusiva, 2020

Maugeri G., Castrogiovanni P., Battaglia G., Pippi R., et alt.The impact of physical activities on psychological Health during Covid-19 pandemic in Italy. Heliyon vol.6, issue VI, 2020

Martin S.A., Pence B.D., Woods J. a., Exercise and respiratory tract viral infections. Exercise Sport Sciences Reviews 37 (4), 2009

Peterson B. K., Saltin B., Evidences for prescribing exercise as therapy in chronic disease. Scandinavian Journal of Medicine and Sciences in Sports, 2006

Peterson B. K., Saltin B., Exercise as medicine-evidence for prescribing exercise as therapy in 26 different chronic diseases. Scandinavian Journal of Medicine and Sciences in Sports, 2015

Ph. ©Engyn Aykurt@Pexels

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

Campionati Europei

BUDAPEST
10-05-21

XXXII Giochi Olimpici

TOKYO
23-07-21
Gli Assoluti post-Covid di Bori e Miressi dopo 34 giorni di stop: le parole di coach Antonio Satta

Gli Assoluti post-Covid di Bori e Miress...

Abbiamo raggiunto il tecnico torinese Antonio Satta per una riflessione dopo i Campionati Italiani Assoluti Primaverili di Riccione che hanno ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu