Rotterdam. L’assente Femke Heemskerk conquista il doppio pass olimpico. Sintesi giorno 3 (Video)

Finali – giorno 3

Come previsto Arno Kamminga vince i 100 rana con pass olimpico (58.69) ma non impressiona come fatto sulla doppia distanza ieri (2.06.85), sarà sicuramente fra i protagonisti della specialità ai Giochi di Tokyo, nella medesima prova al femminile record nazionale e pass olimpico nelle batterie dei 100 rana ottenuti dall’olandese  Tes Schouten (1.06.92) che poi però in finale non riesce a ripetere la prestazione del mattino e chiude la prova al terzo posto, vince la svizzera Lisa Mamie (1.07.52).

La campionessa olimpica Ranomi Kromowidjojo è la più veloce nei 100 stile libero (54.00), in mattinata ha nuotato decisamente meglio (53.59), la fuoriclasse olandese aveva già ottenuto il pass olimpico lo scorso anno nel corso dell’Amsterdam Swim Cup in cui nuotò (53.43), medesima sorte anche per l’assente Femke Heemskerk, fermata alla vigilia del Qualification Meet di Rotterdam perchè suo marito è risultato positivo ai test del coronavirus, anche lei l’anno scorso ad Amsterdam ottenne la qualificazione olimpica nuotando (53.05) abbondantemente al di sotto il tempo limite richiesto (53.62), ricordiamo che nella prima giornata la 33enne liberista si è vista esclusa dai Giochi nella gara dei 50 stile libero perchè le connazionali Ranomi Kromowidjojo, ed a sorpresa Valerie van Roon (22), hanno nuotato un tempo migliore del suo.

Con la qualificazione olimpica dei 100 stile libero,  Kromowidjojo e Heemskerk ottengono il pass per i Giochi anche per la staffetta veloce che vanta tradizioni olimpiche piuttosto importanti, a chiudere il quartetto orange Marrit Steenbergen e Kim Busch, oggi seconda (54.49) e terza (54.48).

La gara regina al maschile è stata vinta da Stan Pijnenburg (48.75) ma senza ottenere il tempo limite per Tokyo (48.52).

Finali – giorno 2

Il 25enne olandese Arno Kamminga dopo il primato nazionale dei 50 rana della prima giornata sigla un’altra straordinaria prestazione nei 200 metri coprendo la distanza sotto i 2.07 (2.06.85) questa la sua gestione di gara, 1.00.84 – 1.06.01, quarta prestazione mondiale di ogni epoca a pochi decimi dal mondiale di Anton Chupkov (2.06.12), lo specialista russo nel mese di ottobre ai Campionati Nazionali russi ha nuotato 2.07.32 con una gestione di gara molto differente rispetto all’olandese, 1.02.56 – 1.04.76, ovviamente la prova oltre al nuovo record olandese vale a Kamminga anche il pass olimpico e qualche consapevolezza di più dal momento che già nelle batterie del mattino aveva nuotato 2.07.17 dimostrando una stabilità prestativa di altissimo livello anche a poche ore di distanza fra la disputa della prova in batteria da quella in finale, i 200 rana non sono una gara che ci si scrolla di dosso cosi in fretta.  Domani sono in programma i 100 rana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Swimming Stats (@swimmingstats)

La neo primatista del mondo in vasca corta dei 50 dorso, Kira Toussaint, nella finale pomeridiana al “Rotterdam Qualification Meet” nuota nuovamente il primato nazionale in vasca lunga ottenuto nelle batterie del mattino (27.49), in finale vince la prova con 27.37.  Segnaliamo il 51.15 (record nazionale) nei 100 farfalla ottenuto dallo svizzero Noe Ponti.

Mattino – giorno 2

Nelle batterie del mattino della seconda giornata di gare del “Rotterdam Qualification Meet” la dorsista Kira Toussaint ha nuotato il nuovo record nazionale dei 50 dorso in vasca lunga (27.49), nel pomeriggio è in programma la finale. La sprinter olandese in occasione della ISL di Budapest, proprio in questa specialità, ha ottenuto il record del mondo in vasca corta (25.60).

Per il resto rimandiamo ai risultati completi, le gare sono visibili in diretta streaming, segue il link a fondo pagina.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kira Toussaint (@kiratoussaint)

Rotterdam. Arno Kamminga e Thom de Boer al RN olandese. 3 pass olimpici

Nel turno eliminatorio mattutino della prima giornata di gare del “Rotterdam Qualification Meet” (RQM) l’olandese Arno Kamminga ha nuotato il nuovo primato nazionale dei 50 rana coprendo la distanza in 26.88, nelle finale pomeridiana ha poi nuotato 26.96. Al primato olandese anche lo sprinter Thom de Boer nei 50 stile libero (21.74), in finale nel pomeriggio (21,75) pass olimpico ottenuto. In gara per i 50 stile libero anche Ranomi Kromowidjiojo che ha vinto la prova (24.38) nuotando il limite richiesto per i Giochi, la terza qualificazione olimpica della giornata è stata ottenuta nella medesima prova da Valerie van Roon seconda classificata (24.63), ragione per cui Femke Heemskerk, costretta a saltare la competizione per la positività al coronavirus di suo marito, dovrà rinunciare ai 50 stile libero ai Giochi di Tokyo 2020.

Per il resto rimandiamo ai risultati completi

È possibile seguire in Live Stream del “Rotterdam Qualification Meet” in programma dal 3 al 6 dicembre presso il Zwemcentrum di Rotterdam con in gara  atleti di Austria, Belgio, Israele, Svizzera, Israele e Ucraina. Manifestazione organizzata dalla KNZB ritenuta valida per ottenere il pass di qualificazione olimpica.

 

La nazionale israeliana a Rotterdam

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili, 1991 vs 2021

Ivo Ferretti: 200 stile libero maschili,...

Nei giorni scorsi abbiamo potuto rivivere in compagnia di Giorgio Lamberti il suo oro australiano nei 200 stile libero. Sentirlo ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu