Germania. Nuovi criteri di selezione. Assegnato il pass olimpico a 8 atleti.

Il Comitato olimpico tedesco (DOSB) in accordo con la federnuoto tedesca (DSV) ha pubblicato delle nuove linee guida per la qualificazione olimpica del nuoto, gli standard cronometrici non sono cambiati rispetto ai precedenti, ma i criteri di selezione hanno subito qualche aggiustamento. Gli atleti che ai Campionati del mondo di Gwangju del 2019 si sono piazzati nelle prime quattro posizioni ottengono il pass olimpico di diritto, salvo abbiano nuotato lo standard di qualificazione richiesto, nel caso specifico, Florian Wellbrock, Sarah Köhler, Franziska Hentke e Philip Heintz, ottengono la qualificazione per Tokyo anche gli atleti che hanno nuotato i tempi limite richiesti nella stagione scorsa (2020), Laura Riedemann, Marco Koch, Marius Kusch e Jacob Heidtmann.

Per il resto del movimento natatorio tedesco sono disponibili i pass olimpici rimanenti da guadagnare in occasione dei primi tre fine settimana di Aprile nel corso di manifestazioni annunciate, ma non ancora definite che si svolgeranno nel periodo 1-18 aprile, nella medesima occasione saranno selezionati anche gli atleti per le sette staffette tedesche.

“Abbiamo definito dei nuovi criteri di selezione olimpica per consentire ai nostri atleti più forti di finalizzare al meglio la loro preparazione per le Olimpiadi in questo momento difficile”, spiega il tecnico della squadra nazionale di nuoto Bernd Berkhahn.

Standard minimi per la qualificazione olimpica (DVS-DOSB)

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Pio D'Emilia: non so se da un punto di vista sportivo questa edizione dei Giochi sarà memorabile, ma da un punto di vista sociale sarà ricordato come un evento davvero importante!

Pio D’Emilia: non so se da un punt...

Lo avevamo contattato prima dei Giochi, quando l'incertezza sembrava regnare su tutto, quando la popolazione giapponese manifestava il proprio timore ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu