La compensazione della tecnologia, il sogno di tornare in vasca. Le app di Torres, Peaty, Nike…

Stiamo vivendo una situazione un po’ particolare. Solo un anno fa avremmo trovato singolare vedere una persona con una mascherina, avremmo pensato a seri problemi di salute. Sarebbe stato assurdo pensare di utilizzare il web per fare sport, se non per trovare tabelle di allenamento. In realtà siamo arrivati al momento in cui le applicazioni di fitness hanno provato a compensare l’inattività di palestre e piscine e pian piano si stanno avvicinando a sempre più persone. Con età, cultura sportiva, obiettivi, competenze e abilità differenti. 

Dara Torres è stata una mamma-atleta che a due anni dal parto è riuscita a salire per ben tre volte sul secondo gradino del podio ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Un’impresa unica che rappresenta un riferimento per tante mamme, ma soprattutto per il pregiudizio diffuso per cui una donna, con la maternità, troverà precluse parecchie opportunità, anche nello sport. Dara Torres in carriera ha vinto 12 medaglie Olimpiche. Un altro record che merita rispetto, ammirazione e ispirazione continua.

E oggi la campionessa americana, oltre a pubblicare regolarmente esercizi di fitness tramite il suo profilo Instagram, ha attivato una partnership con Elanation: Lets Get Active! applicazione creata appositamente per l’attività fisica dei bambini. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dara Torres (@swimdara)

Il commento della campionessa sul suo profilo Instagram:

Sono super entusiasta di annunciare la mia partnership con Elanation. È un’applicazione di fitness per bambini con centinaia di atleti professionisti per farli rimanere attivi tramite i loro sport preferiti.

Come madre e coach non posso sottolineare quanto l’attività dei bambini sia importante, soprattutto in questo periodo in cui molti sport sono bloccati. Dobbiamo assicurarci che i nostri bambini stiano continuando a fare l’attività che amano mantenendo la loro salute.  Per questi motivi, Elanation è l’unica App che sostengo.

Gli sport che si possono scegliere sull’applicazione sono: ginnastica, yoga, fitness, calcio, basket, Hip Hop, meditazione, karate, tennis, skateboarding, rugby e badminton. Dopo aver scelto l’attività desiderata, è necessario selezionare il tipo di allenamento: facile, intermedio o avanzato. Successivamente è possibile scegliere gli obiettivi dell’attività: coordinazione, velocità, flessibilità, ritmo ed agilità. Le proposte vengono poi condivise attraverso video, ad oggi solo in inglese.

Nelle scorse settimane Nuoto•com aveva raccontato di un altro campione olimpico che aveva dedicato attenzioni allo sport attraverso la tecnologia, in particolare per gli appassionati di nuoto. Si tratta di Adam Peaty, che per tre mesi aveva messo gratuitamente a disposizione la sua piattaforma di allenamento AS Plus.

Anche Nike, nella sua applicazione di fitness Nike Training, ha inserito esercizi per tutta la famiglia, dunque anche per i più giovani. La nuova estensione per i bimbi prevede al momento 16 allenamenti da affrontare a casa, tutti insieme, impostando parametri di durata e modalità: veloce e divertente, yoga e stretching, conta con me.

Ormai sono tante le Società Sportive che dall’inizio della pandemia si sono organizzate con lezioni online, con cui offrono attività motoria di base ai propri utenti, tramite tutte le piattaforme possibili: Instagram, YouTube, Zoom, Skype e tante altre… 

Nell’attesa di trovare serenità con la massima sicurezza, con la speranza di veder velocemente sbiadire le zone, accontentiamoci di un avatar da nuotatore, che comunque ci permette di sognare ancora un po’.

 

Articoli correlati 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Costanza Cocconcelli: "A Napoli un record inaspettato, Kromowidjojo e Glinta veri leader"

Costanza Cocconcelli: “A Napoli un...

È una delle velociste su cui la nazionale punta per ripartire dopo il cambio generazionale. Ha fatto il suo esordio ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu