USA Swimming. Trials olimpici splittati in due differenti eventi.

A causa dell’emergenza sanitaria anche USA Swimming, in collaborazione con il Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti,  ha dovuto mettere mano al format originario dei Trials olimpici al fine di poter garantire la massima sicurezza a tutti gli atleti che saranno in gara nel mese di giugno presso il Center Arena di Omaha in Nebraska.

La scelta adottata dai vertici della Federnuoto a stelle e strisce è stata quella di dividere in due distinti eventi gli U.S. Olympic Trials, sulla base di due tabelle tempi limite di qualificazione, dal 4 al 7 giugno 2021 andrà in scena la “WAVE I” e dal 13 al 20 giugno 2021 la “Wave II”, quest’ultima prova prevede una partecipazione di circa 750 atleti è sarà quella che qualificherà ai Giochi.

Il periodo utile per il conseguimento dei minimi di qualificazione è piuttosto ampio (30 mesi) dal 28 novembre al 30 maggio 2021, è inoltre possibile partecipare alla “WAVE I”  e in quella occasione ottenere la partecipazione alla “WAVE II” vincendo la finale o piazzandosi al secondo posto.

Al 20 gennaio 2021 gli atleti qualificati per i Trials sono 1.300.

Abbiamo pensato che questa fosse l’opzione migliore e che consentisse a tutti gli atleti di prendere parte alle prove olimpiche, che per molti atleti è l’apice della carriera“, ha dichiarato Mike Unger, CEO di USA Swimming.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
"Zazzeri, Megli, Restivo parte di un gruppo numeroso e affiatato. Allenarli è esaltante". Intervista esclusiva con Paolo Palchetti

“Zazzeri, Megli, Restivo parte di ...

Non è stato facile intervistare Paolo Palchetti, allenatore di Lorenzo Zazzeri (fresco vincitore della medaglia d’argento alle Olimpiadi nella staffetta 4x100 stile ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu