Alessia Polieri: “Cultura sessista molto radicata, serve più educazione”

Alessia Polieri è stata la prima atleta a stigmatizzare su Instagram le dichiarazioni del presidente del Comitato organizzatore di Tokyo 2020, Yoshiro Mori, che non vuole aumentare il numero di delegate perché “sono troppo competitive e parlano troppo”. Abbiamo quindi pensato di chiederle un parere più dettagliato.

Nuoto•com: buonasera Alessia, che ne pensi delle dichiarazioni del presidente Mori?

Alessia Polieri: Partendo dal presupposto che in seguito alle dichiarazioni e alla bufera mediatica che ne è seguita, il presidente Mori si è scusato, tuttavia penso che sia ingiusto discriminare le donne a priori. Non è una questione di genere ma di singola persona, è sbagliato generalizzare. Ritengo inoltre che la competitività in qualsiasi ambito, sia esso sportivo economico o intellettuale come in questo caso, porti al raggiungimento degli obiettivi, quindi non penso sia poi così sbagliato. Sbagliato è riportare il discorso con accezione negativa.
NPC: Quanto pensi sia presente una cultura sessista in Italia in generale e nel mondo del nuoto nello specifico? E come ritieni si possa migliorare la situazione?
AP: La cultura sessista penso sia molto radicata. Sicuramente ignorare il problema lo ingigantisce. Ignorare nel senso lato del termine, cioè di non conoscere l’argomento. Noto che i giovani trattano questi argomenti con molta superficialità. È certo che una maggiore educazione sarebbe l’inizio per una maggiore consapevolezza e aiuterebbe ad arginare questa mentalità. È fondamentale educare le persone, i giovani in particolare, per far conoscere il passato è cercare di non commettere gli stessi errori nel futuro.
Per quanto riguarda lo sport, posso solo constatare che ci sono i fatti che parlano. Negli sport come calcio o ciclismo le donne non hanno le stesse opportunità degli uomini. In altri sport come l’atletica leggera ci sono atlete che con esprimono impressionanti prestazioni di forza e velocità che richiedono controlli come il sex testing (verifica del sesso biologico, NdR).

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu