Not in my name

Appello ai colleghi dei giornali importanti: prima di intervistare qualcuno che parla come “rappresentante dei gestori” potete accertarvi che abbia tenuto in mano le chiavi di almeno una piscina?

E quando quel qualcuno dichiara di rappresentare millemila associati potete verificare che il numero sia non dico esatto ma perlomeno non ridicolmente inventato?

Perché io sono sinceramente esausto di leggere paginate di interviste a soggetti che rappresentano a malapena sé stessi e sparano cifre pareri e consulenze a ruota libera, magari in partnership con i costruttori  di piscine che è un po’ come il pollo che si associa alla volpe.

Magari fra dieci anni, quando il governo avrà favorito l’ascesa dei Grandi imprenditori® con i Grandi capitali®, ci sarà la Confindustria dell’acqua; oggi dare visibilità a piazzisti e saltimbanchi di ogni genere rende al settore davvero un pessimo servizio.

Grazie.

(Tu che leggi questo articolo e ti innervosisci: non parlavo di te, ma di quell’altro. Non quello, quell’altro ancora)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Ian Thorpe: "Tutti nel mondo stanno nuotando male i 200 stile libero"

Ian Thorpe: “Tutti nel mondo stann...

Un'affermazione perentoria, quella fatta dall'ex Campione olimpico e mondiale Ian Thorpe: "tutti, nel mondo, stanno nuotando i 200 stile libero ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu