Chloë McCardel: anch’io vittima di violenze, non resto in silenzio

Anche Chloë McCardel (nella foto, tratta dal suo profilo Instagram), ultramaratoneta australiana detentrice del record assoluto (maschile e femminile) di traversate del Canale della Manica prende una decisa posizione sul tema della violenza domestica, con l’adesione alla campagna “Let her speak” (lasciatela parlare).

Non starò in silenzio. Sostengo la campagna #LetHerSpeak.

Ho tre avvocati e un fascicolo giudiziario di venti pagine. Non ho paura.

Non tollererò su me stessa o su qualsiasi altra donna:

Aggressioni
Manipolazioni
Controllo coercitivo
Danneggiamento di beni
Limitazioni all’accesso a casa, al posto di lavoro, all’uso del mio mezzo di trasporto
Denunce strumentali per limitare i diritti della vittima

Ho subito tutto questo e molto altro, come centinaia di milioni di altre donne in tutto il mondo nella storia.

Se siete con me e sostenete questa campagna, per favore inserite l’hashtag #LetHerSpeak nei commenti a questo post.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chloë McCardel (@chloemccardel)

Sito ufficiale dell’iniziativa [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Gianfranco Saini: "200 stile libero: ecco perché non sono d'accordo con Thorpe"

Gianfranco Saini: “200 stile liber...

"Tutto il mondo nuota male i 200 stile libero": una sentenza che in bocca ad altri suonerebbe arrogante, ma che ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu