La camera dice NO alla riapertura di piscine e palestre. Lo sport annaspa.

La camera ha bocciato l’emendamento proposto da Fdi, con primo firmatario Giorgia Meloni. 217 contrari, 66 favorevoli e 160 astensioni hanno respinto l’opportunità di riapertura piscine, palestre e scuole di danza nelle zone bianche o gialle.

Lo si apprende da ADNkronos [QUI la news], che riporta più dettagliatamente l’intervento:

“Chiediamo al governo di prendere in considerazione la riapertura delle palestre, delle piscine e delle scuole di danza, nelle zone bianche e gialle, secondo il rispetto di protocolli in vigore”

Questo il messaggio di Giorgia Meloni alla Camera dei Deputati, che ha evidenziato come quello sportivo sia “un settore allo stremo, un settore messo in ginocchio dal virus”.

Sicuramente difficile scegliere su un tema così delicato, ma la responsabilità di chi guida il paese impone responsabilità e quindi capacità di prendere posizioni. È opportuno ricordare come il mondo dello sport sia sempre stato in grado di dimostrare responsabilità ed attenzione.

La proposta evidenziava la necessità di utilizzare protocolli scrupolosi. Non una chiusura per settori, che ha lasciato spazio a qualche attività, ma appunto il rispetto di linee guida attente. Un tema che il mondo dello sport condivide e che ha provato a far comprendere alle istituzioni attraverso le associazioni di categoria. La posizione di Fdi fa eco all’impegno del Presidente FIN Paolo Barelli, Deputato di Forza Italia, che da mesi è in campo, senza riserve, per la tutela di uno dei settori più penalizzati dalla pandemia.

Proprio ieri il numero uno della FIN e della federnuoto europea, la LEN, ha incontrato i partecipanti alla manifestazione organizzata in piazza del Popolo da alcuni enti di promozione sportiva. Barelli ha dunque richiamato attenzione verso mondo dello sport di base, ma anche a quello di vertice, auspicando il vaccino per gli atleti che parteciperanno ai Giochi.

Oggi ForumPiscine della casa editrice Il Campo, a seguito dell’intervento del Dott. Roberto Bresci, ha organizzato una tavola rotonda moderata da Marco Sublimi, con i rappresentanti delle associazioni di categloria del settore. Presenti Danilo Russu di AGISI, Giampaolo Duregon di ANIF, Andrea Pambianchi di CIWAS, Alessandro Valentini di Assonuoto, Andrea Biondi di Comitato Piscine LiguriaLuca Albonico di Gestori del Piemonte , Alessandro Bolis dell’Istituto per il Credito Sportivo. Presente anche ANCI, con il Vicepresidente vicario Roberto Pella, Parlamentare di Forza Italia.

Non ci sono novità su nuove misure di supporto. Lo sport davvero bisogno di risorse per sopravvivere, il sistema sta annaspando.

 

Foto © Giorgio Scala Deepbluemedia

 

Articoli correlati:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE

Il sapore del benessere

Palazzo Broletto - Piazza della Vittoria 15, Pavia
25-10-21
  • CALENDARI E MEETING
Federico Turrini: continuerò a lavorare per l'Esercito e a fare l'allenatore. Mi sento pronto per questa nuova sfida.

Federico Turrini: continuerò a lavorare ...

Federico Turrini ha deciso di lasciare il nuoto, o meglio, di smettere di fare l’atleta. In realtà, per il campione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu