FIN: misure integrative di sicurezza per gli assoluti di Riccione

La Federazione Italiana Nuoto ha condiviso una importante comunicazione, destinata alle società interessate,  che riporta le misure integrative di sicurezza per la riduzione del rischio di contagio da COVID-19 per le gare federali nazionali previste dal calendario federale. L’avvicinarsi degli appuntamenti delle varie discipline necessita di attenzioni scrupolose da parte di tutti. Rispetto di normative come la circolare del Ministero della Salute dello scorso 15 marzo che riporta riferimenti sul distanziamento ma anche sulla prevenzione del contagio; regolamenti con la Polisportiva Riccione, società gestore dell’impianto, con il Comune di Riccione e con la logistica alberghiera. Un richiamo al comportamento individuale e a tutte le norme per la tutela della salute collettiva.

La news di federnuoto.it

Come noto, nelle prossime settimane lo Stadio del Nuoto di Riccione sarà sede dei Campionati Assoluti di nuoto sincronizzato (20-22 marzo), nuoto di fondo (29 marzo) e nuoto (31 marzo-3 aprile).

Le manifestazioni si svolgeranno grazie al supporto della Polisportiva Riccione, del Comune di Riccione e dell’agenzia Promhotels Riccione, con cui la Federnuoto ha definito le misure di prevenzione da adottare nell’ambito di un circuito alberghiero ben definito affinché le società possano individuare la struttura ricettiva più idonea alle proprie esigenze in piena sicurezza.

Appare comunque evidente che i comportamenti individuali assurgono un ruolo fondamentale a tutela della salute personale ed altrui, al di là delle misure di sicurezza applicate nell’organizzazione della competizione ad integrazione delle disposizioni dello Stato in materia di contenimento del contagio da Covid-19.

La circolare del Ministero della Salute del 15 marzo scorso riporta che sarebbe opportuno aumentare il distanziamento fisico fino a 2 metri laddove possibile e specialmente in tutte le situazioni nelle quali venga rimossa la protezione respiratoria (come, ad esempio, in occasione del consumo di bevande e cibo).

La stessa circolare conferma che tutte le misure previste per la riduzione del rischio di contagio devono essere parimenti scrupolosamente osservate anche da parte delle persone vaccinate e di quelle già guarite dall’infezione.

La Federazione Italiana Nuoto auspica, pertanto, che tutti i dirigenti, tecnici e atleti rispettino responsabilmente le indicazioni delle autorità competenti e le linee guida federali per la riduzione del rischio di contagio.

Le norme specifiche d’integrazione delle Linee guida federali “Emergenza COVID-19. Misure di sicurezza da adottare nelle piscine per le competizioni sportive”, aggiornate lo scorso 6 marzo, sono consultabili attraverso il link che segue.

QUI il documento integrale di Federnuoto

QUI la news da Federnuoto 

Foto © Giorgio Scala Deepbluemedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
"La squadra sta bene, siamo fiduciosi. Osservati speciali Titmus e Kamminga": intervista esclusiva a Cesare Butini

“La squadra sta bene, siamo fiduci...

Mentre si conclude la prima settimana del collegiale preolimpico della Nazionale italiana presso il campus dell'Università di Waseda a Tokorozawa, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu