Valente fa eco a Barelli: “La chiusura prolungata dello sport avrà conseguenze irrimediabili”

L’Onorevole Simone Valente è intervenuto ieri alla Camera dei Deputati con una comunicazione in difesa del mondo sportivo, rivolgendosi alla Sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali. La posizione di Valente fa eco all’insistente e preoccupata posizione del numero uno della Federnuoto Paolo Barelli.

Parlare dell’organizzazione della governance dello sport italiano, senza parlare del momento tragico momento che sta passando lo sport, ormai provato pesantemente da un anno da questa pandemia, porrebbe quest’aula distante anni luce dalla realtà, dai problemi che stanno attraversando associazione società sportive, gestori di impianti, lavoratori, migliaia di persone impegnate nello sport e nel sociale.

Un plauso alla nuova impostazione dell’erogazione dei voucher per i collaboratori sportivi, oggi finalmente gestita con un criterio sensato. Allo stesso tempo un richiamo di attenzione verso chi organizza lo sport: società, associazioni, gestori, che, come dice Barelli, sono privati che svolgono una funzione pubblica, che stanno affrontando spese insostenibili.

La chiusura prolungata di palestre, piscine e centri sportivi ha lasciato il segno sulla pelle dello sport e avrà conseguenze irrimediabili se non interveniamo subito. I sostegni approvati pochi giorni fa dal governo hanno dato sicuramente una boccata d’ossigeno ai quasi 200.000 collaboratori sportivi lavoratori dello sport che riceveranno un bonus, per la prima volta con criteri più equi e ispirati ai principi di progressività della nostra costituzione.  Devo però anche constatare […] che sono assenti gli aiuti alle associazioni e alle società sportive. Aiuti economici che sono fondamentali per far sopravvivere il mondo dello sport. Allora se noi non daremo quegli aiuti, sarà inutile parlare di recovery plan, degli investimenti sull’impiantistica sportiva, dell’abolizione del vincolo sportivo, delle tutele ai lavoratori sportivi. Perché tutte queste società e associazioni scompariranno.

Nell’intervento, Valente, esorta il governo e i suoi rappresentanti a stanziare risorse per tematiche fondamentali:

[…] stanziare ingenti risorse per rifinanziare il fondo per il dilettantismo sportivo, per coprire utenze e affitti di tutte le società sportive, stanziare ristori che tengano conto dei mancati incassi di proventi istituzionali oltre che di proventi commerciali, servirà poi prorogare il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari sportivi finanziamenti erogati dall’istituto di credito sportivo.

L’invito al Sottosegretario Vezzali a riaprire le strutture non appena sarà possibile, per poter:

Riconsegnare i cittadini italiani la possibilità di prendersi cura del proprio fisico e della propria mente.

L’auspicio ad una condivisione di intenti, per occuparsi veramente di sport, imparando a “fare squadra” proprio dal mondo dello sport.

Temi che il Presidente FIN e LEN ha affrontato e sviscerato in più occasioni. Oggi pare che la politica stia pian piano prendendo contezza della grandezza dello sport e parallelamente della situazione in cui sta versando. Sport di vertice ma movimento per tutti.

 

Il video integrale

 

ARTICOLI CORRELATI 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
"La squadra sta bene, siamo fiduciosi. Osservati speciali Titmus e Kamminga": intervista esclusiva a Cesare Butini

“La squadra sta bene, siamo fiduci...

Mentre si conclude la prima settimana del collegiale preolimpico della Nazionale italiana presso il campus dell'Università di Waseda a Tokorozawa, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu