FINA: incrementati i controlli al di fuori delle competizioni

La partnership fra Federazione internazionale di nuoto (FINA) Agenzia internazionale di testing (ITA) per i controlli al di fuori delle competizioni (OOC, out of competiotion), in essere da gennaio 2019, ha portato “significativi benefici”: lo comunica la stessa FINA sul proprio sito ufficiale.

L’obiettivo principale per il 2021 sono le Olimpiadi di Tokyo. Essendo i Giochi calendarizzati intorno alla metà dell’anno, il programma di testing è stato diviso in due periodi, pre e post Tokyo.

La maggior parte dei controlli OOC saranno concentrati nel periodo pre Tokyo a causa del maggior rischio di doping correlato alle Olimpiadi.

ITA raccoglierà circa 3200 campioni nel periodo pre Tokyo (il numero potrà variare in base all’evoluzione sanitaria), incrementando i controlli sugli eventi di qualificazione olimpica.

A causa della quantità di atleti coinvolta, gli esperti di ITA coordinati dalla dirigente FINA Margo Mountjoy hanno predisposto una serie di indicazioni e raccomandazioni operative specifiche per gli sport acquatici da implementare con la collaborazione delle Agenzie nazionali antidoping (NADO)

Ph. ©Pixabay

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu