Terza giornata di assoluti UnipolSai: Carraro, Pellegrini e Martinenghi sopra tutti.

I 100 dorso aprono la penultima giornata di finali del campionato Italiano assoluto UnipolSai. Simone Sabbioni (Esercito/Vis Sauro Nuoto Team) chiude con 53”91 Ai microfoni Rai dice di non essere soddisfatto ma potrà riprovarci ancora Budapest e al Settecolli. 

Un maiuscolo record italiano per Martina Carraro (Fiamme Azzurre/Nuoto Cl.Azzurra 91) nei 100 rana 1.05.86, che rompe il muro del minuto e sei secondi, vale la quarta prestazione europea all time.  Una rana femminile di altissimo livello. Seconde a parimerito con 1.06.00 Arianna Castiglioni e Benedetta Pilato. La nuotatrice di Busto Arsizio nei giorni scorsi aveva avuto uno stop alla preparazione, a seguito della positività al virus, ma ha comunque nuotato un gran tempo. Il giovane talento tarantino, già qualificata per le Olimpiadi di Tokyo, ha registrato il nuovo record italiano cadetti e juniores. Le tre raniste hanno nuotato tutte sotto il precedente record italiano.

Titolo italiano nei 100 farfalla per Piero Codia (Esercito/CC Aniene) con 52”06, davanti a Federico Burdisso (Esercito/Aurelia Nuoto)  e Matteo Rivolta (GS Fiamme Oro / CC Aniene).

Lacrime di gioia per Federica Pellegrini (CC Aniene) che con 1.56.69 stacca il pass per le Olimpiadi di Tokyo. Commossa come non mai, voleva ad ogni costo arrivarci con le sue forze, nella sua gara. Quinta convocazione olimpica per lei. Seconda Margherita Panziera (GS Fiamme Oro/CC Aniene) che ha nuotato 1.59.52.

Al maschile, nella gara che darà forma alla 4×200, Stefano Ballo (Esercito/Time Limit) prende il volo per Budapest con 1.46.76. Il tempo vale anche il tempo limite per la staffetta 4×200 per Tokyo. 

Nei 100 farfalla donne, oro per Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene) con  un ottimo 57.85, abbondantemente sotto il tempo limite per gli europei di Budapest e tempo limite per la staffetta mista di Tokyo.

Nuovo record italiano per Nicolò Martinenghi (CC Aniene) nei 50 rana 26.39, sette centesimi in meno del primato registrato in batteria questa mattina. Secondo Alessandro Pinzuti (Esercito/In Sport Rane Rosse) 27.22. 

Chiudono la giornata i cinquanta dorso femminili, Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene) è campionessa italiana con 28.17, vale il pass per l’europeo in Ungheria. 

 

Foto © Andrea Staccioli Deepbluemedia 

image_pdfScarica contenuto in pdf
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

Campionati Europei

BUDAPEST
10-05-21

XXXII Giochi Olimpici

TOKYO
23-07-21
Davide Pontarin: "Società agonizzanti, aiuti inesistenti, ma non molliamo. Torno a bordo vasca per tutelare gli atleti"

Davide Pontarin: “Società agonizza...

La pandemia ha colpito duramente il mondo del nuoto, a livello sia agonistico sia gestionale. Le risorse sono sempre più ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu