Castiglioni a Tokyo? Butini: “Difficile, ma non impossibile”

Castiglioni sì, Castiglioni no. Dopo il sensazionale 100 rana di ieri con tre donne sotto il tempo limite, questa mattina abbiamo chiesto al direttore tecnico azzurro Cesare Butini se è possibile vederle tutte all’Olimpiade di Tokyo, visto che le strade non mancano tra staffette miste (femminile e mista) e 200 rana.

Nonostante fosse reduce dalla positività al Covid, la lombarda delle Fiamme Gialle ha sfoderato una grinta che ha stupito tutti, piazzandosi seconda ieri in 1’06″00 (al pari di Benedetta Pilato) nella sensazionale gara vinta col record italiano da Martina Carraro

Ecco la risposta di Butini:

In teoria sì, in teoria no. Resta difficile vedere Arianna ai Giochi, ma non impossibile. La scelta non dipende soltanto da noi, ma ne parleremo con il Coni perché è una situazione anomala e virtuosa, mai verificatasi in passato, con tre donne sotto il tempo limite di qualificazione. Attualmente, le qualificate di diritto sono Benedetta Pilato e Martina Carraro, ma la bravura della Castiglioni in staffetta la rende una possibile variante, valutando con che motivazioni arriverebbe a Tokyo. Intanto, le vedrete tutte e tre agli Europei di Budapest, che però non avranno nessuna ulteriore valenza di qualifica per l’Olimpiade.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu