Paralimpiadi, ridotto il numero degli accrediti. E sempre meno giapponesi vogliono i Giochi

Analogamente a quanto già stabilito dal Comitato olimpico internazionale (CIO), anche il Comitato paralimpico internazionale ha ridotto il numero di accrediti disponibili per i Giochi di Tokyo, previsti nella capitale nipponica dal 24 agosto al 5 settembre.

La decisione è stata indotta da una precisa richiesta del governo di Tokyo, che ha chiesto di ammettere alla manifestazione solo gli atleti e il personale essenziale allo svolgimento delle gare, preoccupato dalle varianti in circolazione e da un recente sondaggio che mostra come il 72% dei giapponesi chiede la cancellazione o un ulteriore rinvio delle Olimpiadi, mentre nella capitale si moltiplicano le manifestazioni di dissenso.

IPC ha quindi deciso di non accreditare ai Giochi:

  • membri onorari del Comitato, ad eccezione dei rappresentanti ufficiali
  • ospiti di organizzazioni paralimpiche nazionali o continentali
  • dirigenti delle Federazioni paralimpiche internazionali
  • esponenti delle discipline invernali
  • altri ospiti a vario titolo

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

NOTIZIE CORRELATE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
"La squadra sta bene, siamo fiduciosi. Osservati speciali Titmus e Kamminga": intervista esclusiva a Cesare Butini

“La squadra sta bene, siamo fiduci...

Mentre si conclude la prima settimana del collegiale preolimpico della Nazionale italiana presso il campus dell'Università di Waseda a Tokorozawa, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu