Budapest 2021, record di partecipazioni nonostante la pandemia. Barelli: “Europa leader negli sport acquatici”

“Desiderosi di gareggiare”: è questo il titolo del comunicato con il quale la Lega europea di nuoto (LEN) annuncia il record di partecipazioni per gli imminenti Campionati europei di Budapest. Delle 52 nazioni affiliate, ben 51 saranno infatti presenti sui campi gara della Duna Arena e del lago Lupa.

“LEN ringrazia il governo ungherese, e in particolare il primo ministro Viktor Orban, un vero amico dello sport, per il suo straordinario supporto” dichiara il presidente della Lega Paolo Barelli che così introduce la manifestazione:

Viviamo un momento storico eccezionale, come testimonieranno le tribune deserte. A causa della pandemia, la LEN e il governo locale hanno concordato sull’opportunità di organizzare l’evento a porte chiuse, in una bolla. Al suo interno tutti i partecipanti, le squadre, gli ufficiali di gara, i volontari, la sicurezza, i media e i corrispondenti del media partner potranno muoversi solo fra alberghi e campo gara. Tutti saranno inoltre sottoposti regolarmente a test per garantire un ambiente Covid-free. Parliamo di 3028 persone accreditate nella cosiddetta Zona 1.

Questo oggi è l’unico modo per organizzare un evento di queste proporzioni ma sono certo che, nonostante queste misure e la rigidità dei protocolli, i nostri fantastici atleti sapranno stupirci con delle performance straordinarie. Voglio ringraziarli per l’impegno con il quale si sono allenati in queste particolarissime circostanze. Allo stesso modo voglio ringraziare tutti gli allenatori, gli ufficiali di gara e le Federazioni nazionali che nonostante le difficoltà hanno svolto i loro compiti mantenendo elevato il livello delle prestazioni. Questa dedizione permette all’Europa di essere il continente leader negli sport acquatici.

Se guardiamo le iscrizioni, vediamo che tutti sono desiderosi di gareggiare. Nonostante i vari lockdown nazionali, ben 51 nazioni prenderanno parte alla manifestazione. La LEN è fiera di poter accogliere tutti i suoi atleti, le stelle degli sport acquatici, e offrire loro l’opportunità di gareggiare ai massimi livelli nel Campionato europeo.

Il presidente della Federnuoto ungherese Sandor Wladar, che proprio quest’anno festeggia il quarantesimo anniversario del suo doppio titolo continentale nei 100-200 dorso, conferma che l’annullamento della manifestazione non è mai stato preso in considerazione:

Il governo ungherese ha offerto uno straordinario sostegno a tutti i livelli per rendere possibile questa manifestazione. Non abbiamo mai preso in considerazione l’annullamento, siamo sempre stati certi di poter accogliere a Budapest la famiglia della LEN, e ora questa convinzione è realtà. Siamo quasi arrivati al traguardo o, permettetemi di dire come ex nuotatore: alla parete. Manca poco al tocco, ma questo sforzo sarà coronato da successo solo se tutti i partecipanti offriranno il loro supporto e la loro collaborazione nell’aiutarci a mantenere la bolla più ampia che il mondo dello sport abbia mai visto -parliamo di oltre tremila persone coinvolte, che servirà da rodaggio per le Olimpiadi.

A Tokyo gli atleti si confronteranno con regole ancora più severe e test quotidiani, e questo evento rappresenta una grande opportunità per imparare a vivere in una bolla e capire quali sacrifici personali comporta. Credetemi, so che può essere faticoso, ma questi Campionati non solo rappresentano la principale manifestazione preolimpica, ma possono preparare gli atleti a fronteggiare ogni circostanza che potrebbe verificarsi ai Giochi.

I Campionati europei seguiranno il programma tradizionale, con la prima settimana (10-16 maggio) dedicata i tuffi, al nuoto sincronizzato e alle acque libere (queste ultime da mercoledì a domenica). Dal 17 al 23 sarà la volta del nuoto in vasca, con una copertura anch’essa record di Eurosport che ha sottoscritto esclusive con trentuno emittenti nazionali per la diretta, alla quale si affiancherà il live streaming con commento in lingua inglese.

Leggi il comunicato ufficiale [ENG]

Ph. ©Leeveiphu – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=61998175

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Kyle Chalmers: "... voglio far parte delle più grandi gare della storia"

Kyle Chalmers: “… voglio far...

Il campione olimpico di Rio 2016, Kyle Chalmers (22), si dice pronto per i Giochi di Tokyo, oggi ha nuotato ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu